Rapinano villa imprenditore dell’Altotevere, indagini in corso

I malviventi hanno rubato 100mila euro tra gioielli e denaro oltre a due armi, una carabina e un revolver

Truffe agli anziani: continua l’attività dei Carabinieri

Rapinano villa imprenditore dell’Altotevere, indagini in corso

Sono stati prima legati, poi picchiati e dopo rinchiusi dentro il bagno per quasi dieci ore. Una rapina è stata compiuta nella frazione Paradiso, a Sansepolcro, in un antico casolare risistemato.

Due coniugi di Sansepolcro, lui (P.B.) imprenditore, titolare di una ditta nella zona industriale dell’Altotevere, lei (Z.S.) di una nota azienda con sede di Anghiari, hanno vissuto un notte di Pasqua terribile. Intorno alle 22 di sabato sono piombati nella loro villa tre individui con il volto incappucciato. Parlavano in lingua italiana con una inflessione straniera che richiama ai Paesi dell’Est. I ladri, da quanto appreso, hanno forzato una finestra e sono entrati (il cancello era aperto).Marito e moglie erano da poco andati a dormire.

I malviventi hanno rubato 100mila euro tra gioielli e denaro oltre a due armi, una carabina e un revolver, di cui i ladri si sono impossessati. Sulla rapina stanno indagando i carabinieri. La situazione poteva avere conseguenze drammatiche. I due imprenditori sono stati liberati dal figlio quando è rincasato al mattino, intorno alle 6,30.

Rapinano villa

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*