Rapina il Monte dei Paschi di Orvieto e scappa in bicicletta, catturato poco dopo VIDEO

Il rapinatore solitario era arrivato da Rieti in auto, aveva maschera e parrucca

Rapina il Monte dei Paschi di Orvieto e scappa in bicicletta, catturato poco dopo

Rapina il Monte dei Paschi di Orvieto e scappa in bicicletta, catturato poco dopo  da Alessandro Laureti TERNI – ‘Ha rapinato da solo una banca di Orvieto ma è stato fermato e arrestato subito dopo alla Polizia. Il rapinatore di giornata è un 66enne, disoccupato in trasferta dalla provincia di Rieti ad Orvieto.  L’uomo aveva studiato il piano con meticolosità. Partito da Rivodutri, in provincia di Rieti, con la bicicletta caricata nell’auto, una Opel Astra Station Wagon intestata alla moglie, aveva con sé una pistola calibro 7.65 con 6 colpi nel caricatore con la matricola abrasa.

Il fatto è avvenuto questa mattina poco dopo le 12:00. Ad essere presa di mira l’agenzia numero 1 del Monte dei Paschi di Siena di via Garibaldi. I dettagli dell’operazione sono stati forniti nel corso della conferenza stampa in Questura alla quale hanno partecipato il Vice Questore Aggiunto Giuseppe Taschetti e il dirigente del commissariato di Orvieto, Antonello Calderini. Stando alla ricostruzione, il rapinatore si è presentato in banca indossando un berretto con la visiera calata sugli occhi.

In pochi secondi, pistola in pugno, si è fatto consegnare dalla cassiera terrorizzata oltre 5000 euro in banconote di vario taglio, poi è uscito allontanandosi in sella ad una bicicletta che aveva nascosto nei pressi della filiale. Immediatamente è scattato l’allarme con l’attivazione del piano antirapina, sulla base del nuovo Piano Coordinato di Controllo del Territorio e, nel giro di pochi minuti, grazie anche alla segnalazione di un agente della Polizia di Stato fuori servizio, del passaggio di un ciclista a poca distanza dalla banca, l’uomo è stato individuato e bloccato.

Gli agenti lo hanno trovato con la refurtiva nascosta in una borsa insieme alla maschera, la parrucca e la pistola utilizzate per la rapina. Nella tracolla, invece, è stata trovata una mazza di legno, un taglierino e spray urticante.

Dagli accertamenti sul passato dell’uomo è emerso un vecchio precedente per furto. Colto il flagranza dagli agenti non ha potuto fare altro che ammettere di aver commesso la rapina. E’ stato così portato a bordo della Volante al carcere di Terni dove si trova a disposizione del Magistrato di turno la dottoressa Elisabetta Massini.’

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*