Rapina al Superconti, tunisino arrestato in flagranza

Un pregiudicato ieri si è intrufolato nello spogliatoio riservato ai dipendenti del supermercato, forzando diversi armadietti

Ubriaco si schianta contro il guardrail: lievemente ferito ma denunciato

Rapina al Superconti, tunisino arrestato in flagranza

Una rapina conclusasi con un arresto in pieno giorno presso il supermercato “Superconti” di via Settevalli consumata da un 21 enne cittadino tunisino con numerosi precedenti di polizia.

E’ la vicenda che ha visto coinvolto un pregiudicato che ieri, verso l’ora di pranzo, si è intrufolato nello spogliatoio riservato ai dipendenti del supermercato, forzando diversi armadietti e asportando tutto ciò che gli capitava tra le mani: portafogli, banconote, cellulari. Alcuni dipendenti, accortisi dell’accaduto, hanno subito accerchiato il malvivente riuscendo a immobilizzarlo, nonostante il delinquente brandeggiasse un coltello.

Immediata la chiamata al 112 della Centrale Operativa dei carabinieri, che in pochissimi secondi inviava sul posto i militari della stazione di Perugia e della C.I.O. che hanno fermato il tunisino con ancora nella propria disponibilità una borsa nera, con all’interno 4 portafogli, un telefono cellulare e la somma contante di 315 euro raccolta in fascette.

Scattate le manette e sequestrato il coltello a serramanico, l’uomo è stato tradotto presso la caserma della Compagnia Carabinieri di via Ruggia per il successivo fotosegnalamento e la conseguente traduzione presso il carcere di Capanne. L’uomo dovrà rispondere del reato di rapina.

Rapina

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*