Quattro arresti polizia per spaccio in centro a Perugia

Nel corso delle indagini, gli agenti specializzati nel contrasto alla criminalità diffusa hanno svolto intercettazioni telefoniche e acquisito le testimonianze di tossicodipendenti

Quattro arresti polizia per spaccio in centro a Perugia

Quattro arresti polizia per spaccio in centro a Perugia

Quattro tunisini sono stati arrestati dalla Squadra mobile della Questura di Perugia, con la collaborazione del Reparto prevenzione crimine.

Si tratta di due gruppi di nordafricani, specializzati in vendita di eroina e, saltuariamente, hashish, che – per non arrivare a conflitto tra di loro – si sono uniti in un patto di non belligeranza, spartendosi, di fatto, le zone della città.

Due capi, Zarga e Zacar, con relativi pusher, che erano soliti piazzare la droga in centro storico a Perugia, zona scalette di Sant’Ercolano, a Madonna Alta e stazione di Fontivegge.

Le quattro ordinanze di custodia cautelare emesse da Giudice per le indagini preliminari, tutte eseguite dagli agenti della Mobile – diretti dal vicequestore aggiunto, Marco Chiacchiera – hanno permesso di ammanettare, ieri, gli africani e di trasferirli nel carcere di Capanne a disposizione dell’autorità giudiziaria. I gruppi, ma soprattutto i capi, si avvalevano di appoggio logistico fornito dalle loro stesse compagne italiane e tossicodipendenti, una delle quali madre e spedita in Tunisia con il figlio.

Nel corso delle indagini, gli agenti specializzati nel contrasto alla criminalità diffusa hanno svolto intercettazioni telefoniche e acquisito le testimonianze di tossicodipendenti. Sono state sequestrate anche piccole quantità di droga.

Quattro arresti

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*