Prostituta seviziata, salva per l’abbaiare di un cane

Arrestato il killer della donna crocifissa a Firenze, è idraulico 55ennePERUGIA – La prostituta che ha denunciato di essere stata seviziata nel marzo scorso da Riccardo Viti ,ora in carcere, pensa di essersi “salvata” per l’abbaiare di un cane e il rumore di alcuni passi che hanno messo in fuga l’idraulico fiorentino .

“Sarei morta anche io” ha detto la donna all’avvocato Nicodemo Gentile che la rappresenta come persona offesa. “Viti – ha aggiunto – mi ha seviziato ma poi è stato messo in allarme da un rumore di passi e dall”abbaiare di un cane”.

“Viti è un ladro di sesso” ha detto l’avvocato Gentile. “Si è infatti presentato alla mia assistita e a tutte le altre donne – ha aggiunto – in maniera assolutamente normale. Poi, contro la sua volontà, l’ha immobilizzata, violentata e seviziata.

Non c’era assolutamente alcun consenso – ha concluso l’avvocato Gentile – a pratiche aberranti e violente”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*