Preso anche il secondo rapinatore dei due turisti danesi

Rapina all'Eurospin, cassiera minacciata con la pistola

Nella serata del 13 luglio, nella zona di Fontivegge, due maghrebini avevano tentato di rapinare due turisti danesi. Uno dei nordafricani – H.B.S. le sue iniziali – era stato arrestato dalla Squadra Volante nell’immediatezza del fatto, con le accuse, oltre che di resistenza e lesioni a P.U., di tentata rapina in concorso con altra persona inizialmente ignota.

Nelle ore successive, però, l’attività investigativa sviluppata dagli uomini delle Volanti – che si è giovata delle testimonianze e delle descrizioni del secondo rapinatore fornite da chi aveva assistito all’evento – ha permesso di attribuire un volto e un nome all’altro nordafricano.

Si tratta di un giovane tunisino, abitualmente gravitante nell’area di Fontivegge, che è stato rintracciato ieri pomeriggio in Via del Macello.
Va sottolineato che non si tratta di persona all’attenzione delle forze dell’ordine, non avendo precedenti né per droga né per reati contro il patrimonio.

In ogni caso, appurata la sua responsabilità per l’episodio della sera precedente, la Polizia ha proceduto, nei suoi confronti, ad una denuncia per tentata rapina. Inoltre, poiché al momento della sua individuazione il tunisino si è opposto fisicamente agli agenti, divincolandosi energicamente e spintonandoli ripetutamente, le Volanti gli hanno contestato anche il reato di resistenza a P.U.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*