Pregiudicata per furto aggravato, tunisina rimanda a casa sua, o quasi

ORA E’ AL CIE IN ATTESA DI ESSERE RIMPATRIATA

Pregiudicata per furto aggravato, tunisina rimanda a casa sua, o quasi

Pregiudicata per furto aggravato, tunisina rimanda a casa sua, o quasi

PERUGIA – La Polizia di stato ha eseguito nei giorni scorsi l’espulsione di una cittadina tunisina del ’68. La straniera, con pregiudizi per reati contro il patrimonio, era ristretta nel carcere di Capanne a seguito di condanna ad un anno ed un mese di reclusione e sarebbe tornata in libertà nei giorni scorsi.

Titolare di un permesso di soggiorno scaduto nel 2005 era già stata colpita da provvedimento di espulsione del Prefetto nel 2005. Ad attenderla all’uscita dal carcere c’erano i poliziotti che, dopo averla condotta in +per le formalità, l’hanno scortata fino ad un C.I.E. del centro Italia in attesa dell’imminente rimpatrio.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*