Prefetto Cannizzaro revoca interdittiva antimafia a Gesenu

Anche a Gest ed Ecompianti e c contestualmente revocato anche il commissariamento

Prefetto Cannizzaro revoca interdittiva antimafia a Gesenu

Prefetto Cannizzaro revoca interdittiva antimafia a Gesenu  PERUGIA – Nella serata di ieri, il Prefetto di Perugia, Raffaele Cannizzaro, ha disposto la revoca delle informazioni antimafia a carattere interdittivo precedentemente emesse nei confronti delle società “GESENU S.p.A.”, “GEST S.r.l.” ed “ECOIMPIANTI S.r.l.”, attive nel settore della gestione e dello smaltimento dei rifiuti.

I provvedimenti sono stati adottati all’esito di un’articolata ed approfondita istruttoria, dalla quale è emerso il venir meno dei presupposti che avevano reso necessari i provvedimenti interdittivi, al fine di contrastare il pericolo di tentativi di infiltrazione mafiosa all’interno delle società interessate, nonché la nomina di amministratori straordinari per la gestione di contratti in essere con amministrazioni pubbliche, a garanzia della continuità di funzioni e servizi indifferibili, la cui interruzione avrebbe inciso gravemente su diritti fondamentali costituzionalmente garantiti.

Il Prefetto Cannizzaro, inoltre, previa stipula di apposite convenzioni con un istituto di credito per il deposito su conti correnti dedicati degli utili maturati nel corso delle gestioni commissariali, ha contestualmente disposto la revoca degli amministratori straordinari delle predette società, a cui ha rivolto un sentito ringraziamento per l’opera svolta. Nelle scorse ore, i provvedimenti sono stati notificati a tutti i soggetti interessati.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*