Precipita da finestra, operata giovane americana

Malattie da vettore e Zika virus, prevenzione e comunicazione

Eseguiti da equipe multidisciplinari complessi e delicati interventi chirurgici sulla ragazza americana.Necessarie 12 sacche di sangue

I due interventi chirurgici cui la ragazza americana caduta la notte scorsa da una finestra di una abitazione del centro storico di Perugia, è stata sottoposta, si sono protratti oltre i tempi previsti.Nelle varie fase sono state impegnate più equipe di chirurghi, anestesisti e personale di sala operatoria, per oltre 50 unità.Solo intorno alle 20 la studentessa è nuovamente stata trasferita nel reparto di Rianimazione.Sono stati eseguiti interventi riparatori alla vescica( operatore Prof Ettore Mearini) , alla colonna vertebrale e al bacino ( primo operatore Dottor Antonello Panti in collaborazione con gli anestesisti Dottori Sergio Falconi e Patrizia Morettoni. È stato anche eseguito un intervento per la ricostruzione del femore anteriore.Durante le attività chirurgiche si sono rese necessarie diverse trasfusioni di sangue, il cui numero finale è cresciuto rispetto a quello preventivato : sono state infatti necessarie 12 sacche rispetto alle 8 inizialmente richieste al servizio Trasfusionale.La prognosi resta riservata e la paziente viene costantemente monitorata.
Domani, al loro arrivo in Italia, i familiari entreranno in contatto con la Dott.ssa Luisella Pieri della Direzione medica,che li accoglierà in Ospedale.Sono stati attivati i contatti per offrire loro ospitalità nella struttura del residence Chianelli.

I genitori della ragazza americana arrivano domani a Perugia

Prima del doppio intervento chirurgico ancora in fase di svolgimento, i medici del S.Maria della Misericordia sono riusciti a metterei in contatto con genitori della ragazza americana,che sono stati informati del terribile infortunio occorso alla loro figlia. .A favorire il contatto, come informa l’ufficio stampa dell’Azienda Ospedaliera di Perugia, è stata la insegnate del gruppo di studio di cui fa parte la giovane studentessa.Il medico della Rianimazione,Dr Antonio Galzerano,che,con le cautele del caso,ha rappresentato la gravità della situazione,sintetizzando le attività chirurgiche da effettuare con criterio d’urgenza..Ovviamente, trattandosi di cittadina straniera sono stati anche attivati i canali diplomatici con l’Ambasciata Americana a Roma.Si é appreso che i genitori sbarcheranno a Fiumicino nel primo pomeriggio ed in auto raggiungeranno poi Perugia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*