Ponte San Giovanni, soliti problemi da sanare prima che…

Ora che il manto stradale di via San Girolamo (da Ponte San Giovanni a Perugia), dove era letteralmente disastrato, è stato sistemato (manca ancora la segnaletica stradale), si transita decentemente l’attenzione di automobilisti e motociclisti è attratta dal pericolo incombente di grossi rami e piante che sovrastano pericolosamente la carreggiata. Alberi non curati, non potati, non controllati e a libero impatto con qualche temporale estivo, sempre in agguato, con rovesci di pioggia e folate di vento, che potrebbero causare il distacco di rami o il cedimento della pianta. Pericoli che causano incidenti anche mortali, come spesso riferisce la cronaca.
Se ci spostiamo invece al centro di Ponte S. Giovanni e precisamente al parco lungo via della Scuola ci sono segnalazioni e lamentele perché da oltre 15 giorni la fontanella non tira più acqua, le piante hanno sete e anche i bimbi che nel pomeriggio frequentano la zona verde e i lavori per sanare una perdita d’acqua “ristagnano”. Altra osservazione: il parco, sul lato di via della Scuola, ha, come la norma prevede per i parchi, numerose piante di ciliegio con bellissimi e buonissimi frutti. Solo che per cogliere le ciliege i ragazzi non hanno mezzi per arrivare ai rami più alti e si assiste a frequenti schianti di rami a danno della pianta e a pericolo per chi vi si aggrappa. Non sarebbe “carino” che il comune o l’azienda forestale regionale dedicasse un pomeriggio a cogliere e a distribuire le ciliege ai frequentatori del parco? Sarebbero contentissimi i ragazzi e soddisfatte le…piante non sottoposte a vere e proprie amputazioni, violente e incontrollate!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*