Ponte San Giovanni, cade pioppo in via Cestellini

Ponte san giovanni

da Gino Goti
E’ ancora via Cestellini, a Ponte San Giovanni, che balza di nuovo agli “onori” della cronaca. Un pioppo di circa 12 metri di altezza si è schiantato sul marciapiede pedonale che corre lungo una delle principali arterie del paese. Per fortuna non c’erano passanti a transitare sul percorso pedonale che collega via Cestellini a quello della zona industriale.

Il forte vento, forse una malattia della pianta, una carenza di pioggia, ma senza dubbio anche un’assenza di manutenzione e di controllo da parte di chi è preposto alla cura e alla salvaguardia del verde, hanno contribuito al crollo della pianta che si è letteralmente distaccata, dalla base, da un altro tronco gemello cui era collegata sin dalle radici.

Altre piante che corrono lungo il percorso pedonale sono in cattivo stato e denotato segni di aridità con foglie secche, tronchi e rami cadenti. Sarebbe necessario un pronto sopralluogo dei tecnici dell’Agenzia Forestale Regionale anche per verificare le condizioni di un annoso pino, completamente secco, all’incrocio di via Cestellini con la centralissima via Manzoni.

Resta immutata la situazione del marciapiede di fronte alla caserma dei carabinieri e alla piazza del mercato coperto, da mesi abbandonato ma se stesso, malgrado i settimanali introiti che giungono al comune dalla tassa di occupazione di suolo pubblico dei banchi del mercato del giovedì. Cresce il risentimento degli abitanti, degli operatori commerciali e dei loro clienti di fronte a uno spettacolo a dir poco “poco edificante” che si trovano di fronte transitando per Via Cestellini.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*