Ponte San Giovanni: api e profumi chiedono spazio al Parco Grande

Il Parco Grande di Ponte San Giovanni è pronto ad accogliere api e profumi. All’interno dell’area verde ponteggiana, infatti, sarà dato corso a due iniziative legate alla natura e all’ambiente. Il primo riguarda le api e il progetto “Volando con le Api”, promosso dal Comune di Perugia nel Programma di Sviluppo Rurale per l’Umbria 2014-2020, in collaborazione con il biologo Virgilio Ancellotti e l’Apicoltura Galli.
L’obiettivo è quello di sensibilizzare la cittadinanza rispetto al tema delle api, insetti in via di estinzione e al loro ruolo centrale all’interno dell’ecosistema naturale.
All’interno del Parco Grande a breve sarà creata una cosa delle api, chiaramente a debita distanza dalle aree più frequentate, che sarà abitata dagli insetti solo in occasione di attività didattiche con le scuole.
“L’obiettivo iniziale – spiega il biologo e operatore di fattoria didattica, Virgilio Ancellotti – è proprio questo. Vogliamo creare un contesto all’aperto dove poter analizzare la vita e l’opera di tali insetti con le scuole, visto che è sempre più crescete la richiesta da parte del corpo docente. In più, vorremmo abituare la gente a convivere con le api e ad apprezzare la loro importanza. In Italia sono insetti in via di estinzione, con le conseguenze che si possono intuire sulla produzione di miele. Prodotto che viene sempre più importato, ma che non ha la qualità nel sapore e nel trattamento di quello italiano”.
Non solo api al Parco Grande ma anche respiro e profumi.
E’ questa l’idea della Consulta dei Rioni e delle Associazioni, decisa a creare un percorso sensoriale legato appunti agli odori della natura e alla meditazione.
Proposte che sono state concretamente valutate dal Vice Sindaco del Comune di Perugia, Urbano Barelli, che nei giorni scorsi si è recato personalmente a Ponte San Giovanni, per incontrare associazioni e promotori.
“Per la casa delle api e per il percorso dei profumi – ci tiene a precisare Gianfranco Mincigrucci, Presidente della Consulta – siamo a buon punto, visto che a breve saranno realizzati.
Con Barelli e in generale con l’amministrazione comunale stiamo anche affrontando il progetto di realizzare all’interno del parco una struttura in legno, non di grande metratura, utile per attività multidisciplinari o per ospitare le esigenze di qualche associazione del territorio”.
Ponte San Giovanni punta forte sul rapporto cittadino-natura.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*