Pomeriggio di furti nei negozi a Perugia bloccati autori

I due, un ventenne ecuadoriano e una 16enne sono stati denunciati

Imbrattano portone stabile in Piazza Piccinino a Perugia, sette ragazzini nei guai

Pomeriggio di furti nei negozi a Perugia bloccati autori  Ieri pomeriggio in un paio di ore si sono registrati tre tentativi di furto ai danni di negozianti fortunatamente non andati a buon fine e conclusisi con l’individuazione degli autori. Il primo in un negozio di via Settevalli ove il commesso ha individuato un uomo che aveva tentato di rubare un paio di scarpe. Gli agenti, con le testimonianze raccolte e le immagini della videosorveglianza, notavano di un uomo che si aggirava con fare guardingo nella corsia ove si trovava l’espositore delle calzature antinfotunistiche; le toglieva dalla scatola e le depositava sullo scaffale allontandosi poi di qualche passo e tornando di seguito per prelevare i due oggetti ed occultarli sotto la camicia indossata nella parte anteriore all’altezza della cintura dei pantaloni.

Si notava dalle medesime immagini che lo stesso successivamente si allontanava in direzione dell’uscita. Le scarpe, del valore di più di 100€, venivano restituite mentre l’autore, un algerino 49enne con precedenti di polizia veniva denunciato per furto aggravato.

Peraltro il commesso ha esibito alla polizia le immagini di qualche mese fa quando l’uomo, all’epoca non identificato, rubò nello stesso negozio un trapano: è stato denunciato anche per quel furto. Poco dopo in un grande magazzino di Madonna Alta la sorveglianza ha sorpreso due giovani con merce non pagata. Alla Polizia ha mostrato che due giovanissimi avevano oltrepassato le barriere antitaccheggio con della merce occultata e non pagata; erano stati notati poco prima che entravano all’interno di una cabina spogliatoio con della merce e ne uscivano senza.

Nello zaino avevano 3 capi di abbigliamento privi delle relative placche antitaccheggio. I due, un ventenne ecuadoriano e una 16enne sono stati denunciati, in stato di libertà per furto aggravato; la ragazza è stata affidata alla madre.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*