Polizia ferma tunisino camminava sui binari a Castiglione, era ricercato!

il cittadino straniero di nazionalità tunisina J.R., di anni 40, veniva sottoposto a fermo di polizia giudiziaria

Rischia la vita per 5 euro, denunciato

Polizia ferma tunisino camminava sui binari a Castiglione, era ricercato!

Nel pomeriggio di ieri un dipendente del Distaccamento Polizia Stradale di Castiglione del Lago, rientrato dal servizio presso la propria abitazione, veniva informato da un familiare della presenza di una persona che camminava lungo i binari della ferrovia in località Pucciarelli, nella Frazione Sanfatucchio di Castiglione del Lago. Immediatamente, l’operatore di polizia, ancora in divisa, si portava sul luogo della segnalazione per scongiurare eventuali atti insani da parte di quella persona che però, alla vista del poliziotto, non poco in difficoltà per raggiungere il punto ove lo stesso veniva avvistato, si poneva subito in fuga.

Dal cellulare personale, l’operatore, che nel frattempo aveva richiesto ausilio al “112” dell’Arma dei Carabinieri, veniva informato che una persona con le medesime caratteristiche di quella allontanatasi era riuscita a sottrarsi al precedente fermo da parte di una pattuglia del Commissariato di Chiusi (SI) perche trovata in possesso di banconote risultate false, di cui aveva tentato di disfarsi alla vista dei poliziotti.

Intimato di fermarsi, veniva raggiunto e bloccato dall’operatore della Polizia Stradale. Accompagnato presso il Commissariato di Chiusi, che aveva inviato in loco personale della Squadra di Polizia, e identificato per il cittadino straniero di nazionalità tunisina J.R., di anni 40, veniva sottoposto a fermo di polizia giudiziaria, sussistendo gravi indizi di colpevolezza e il concreto pericolo di fuga, e segnalato alla competente Procura della Repubblica per reati contro la fede pubblica. Lo stesso, con numerosi precedenti giudiziari specifici, risultava essere stato anche espulso dal territorio dello Stato con provvedimento eseguito con accompagnamento alla frontiera del Questore di Imperia nel marzo 2015. Anche per tale violazione ne dovrà rispondere penalmente.

Polizia ferma tunisino

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*