Piove e questo posto è un inferno, curva pericolosa al km 76 della E45

Non ci sono conferme ufficiali, ma come per il "curvone" di Collestrada, pare che anche al km 76 in direzione Sud ci sia pericolo. Abbiamo cercato di capire qualche cosa in più

Piove e questo posto è un inferno, curva pericolosa al km 76 della E45

di Marcello Migliosi
«Chiami pure la Polizia stradale e si faccia dire, si faccia dare il bollettino degli incidenti di questa semi curva e scoprirà che è un inferno vero e proprio». Il nostro interlocutore, che abita proprio a ridosso del km 76 (circa) della E45 dove ieri è morta una donna – I.F. – di 38 anni, non ha dubbi: “Questa semi curva, in direzione Sud, ha qualche cosa che non va. Quando piove c’è un incidente dietro l’altro”.

E noi la Polizia stradale l’abbiamo chiamata. Chi ci ha risposto ha detto che non “risultano gli incidenti” segnalati, quanto meno non di tale frequenza. Ma è possibile che, come accade per il “curvone” di Collestrada – sempre sulla E45 – ci possa essere qualche cosa che metta in difficoltà i veicoli.

E anche su questa ipotesi la Polstrada è chiara: “Se si rispetta il codice della strada gli incidenti non aumentano”, ovviamente questo a prescindere dalla tragedia di ieri, sulla cui dinamica continua ad indagare l’ufficio incidenti della Polizia stradale.

Ci sono però delle regole importanti che si devono rispettare quando si guida, basta documentarsi. “Oltre a rispettare il regolamento della strada, quando si è in presenza di una curva – spiegano gli specialisti -, bisogna sempre ricordare che la forza centrifuga può trascinare il veicolo verso l’esterno facendo perdere aderenza agli pneumatici e provocare l’uscita di strada dell’auto”.

Altra accortezza da osservare è quella di “fare attenzione a premere la frizione in curva, anche se solo per i pochi istanti necessari a cambiare marcia. Premendo il pedale della frizione in curva, l’auto potrebbe sbandare! Se poi con l’auto si effettuano delle brusche sterzate, il peso della vettura si concentrerà maggiormente sulle ruote esterne e questo la farà inclinare in maniera pericolosa.

Indicazioni generiche certo, cui devono poi seguire procedure corrette quando si ha la certezza di dove imboccare una curva pericolosa. “Se c’è un limite di 70 km orari – di dicono in Polstrada -, non è che viene messo a caso, e deve essere rispettato” (ripetiamo, questo a prescindere dalla tragedia di ieri).

Per fare bene le curve in auto e guidare in sicurezza bisogna alzare il piede dall’acceleratore, rallentare e scalare la marcia – spiegano i tecnici di PitStopAdvisor sul rettilineo prima di entrare in curva e uscire dalla curva un po’ più forte, diminuendo quindi la velocità di marcia iniziale e accelerando lievemente man mano che ci s’inoltra nella curva. L’accelerazione del motore aiuta ad affrontare meglio la curva e a tenere il veicolo nella giusta traiettoria.

Se la curva è a destra, si deve tenere l’auto sulla destra della corsia, moderare la velocità e inserire una marcia adeguata. Se la curva è a sinistra, bisogna tenere la destra e moderare la velocità, stando sempre attenti al traffico. Se la curva è a U, che è quella più stretta, bisogna sempre percorrerla lentamente inserendo una marcia inferiore se è necessario.

(fonti PitStopAdvisor,  AutoConsigli in AutoSicurezza Auto)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*