Pilota parapendio muore su Monte Vettore, soccorso alpino umbro recupera salma

soccorsoALPINOspeleologicoUMBROelicottero

MONTE VETTORE – Tragico volo di un deltaplanista oggi pomeriggio sul monte Vettore e precisamente in località Scoglio dell’Aquila. L’uomo (F.M.V. le sue iniziali) 56enne era residente in provincia di Viterbo. Alle 13.59 la centrale operativa del 118 unico regionale veniva allertata dal campo base da dove si era alzato in volo un praticante della disciplina, italiano, che stando alle prime sommarie informazioni, conosceva bene i posti. Per cause imprecisate, il deltaplanista è precipitato a terra, e nel frattempo veniva richiesto l’intervento dell’elicottero Icaro partito da Fabriano, come informa una nota dell’ufficio stampa dell’Azienda Ospedaliera di Perugia.

Dopo l’allerta data da alcuni piloti di parapendio in volo sulla stessa area, intorno alle 14 di oggi, l’elicottero Icaro del 118 di stanza a Fabriano con a bordo un medico ed un tecnico di elisoccorso del Soccorso Alpino e Speleologico dell’Umbria ha raggiunto il Monte Vettore. Una squadra di tecnici del Soccorso Alpino e Spelelogico dell’Umbria ha raggiunto da terra il Pian Grande. Dopo aver individuato il luogo esatto dello schianto, il tecnico di elisoccorso ed il medico sono stati vericellati sul corpo del pilota, ma al medico non è rimasto che constatarne il decesso. Il personale sanitario dell’elisoccorso ha praticato manovre di respirazione al momento del ritrovamento del deltaplanista che ha riportato molteplici traumi nella caduta, per cui di ritiene sia deceduto all’istante. Il corpo ora si trova a disposizione dell’Autorità giudiziaria, ne è stato effettuato il recupero dal luogo in cui è stato trovato. Sul posto carabinieri, vigili del Fuoco, il personale sanitario e il Soccorso Alpino e Speleologico dell’Umbria.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*