Piccoli “ladri di biciclette” nei guai, i carabinieri li denunciano

Piccoli "ladri di biciclette" nei guai, i carabinieri li denunciano

Piccoli “ladri di biciclette” nei guai, i carabinieri li denunciano. Nei giorni scorsi i Carabinieri di Terni ed Amelia (TR) hanno recuperato e restituito ai legittimi proprietari 2 biciclette rubate denunciando a piede libero per ricettazione 2 giovani, un 19enne ternano ed 17enne romeno.

Un equipaggio del Nucleo Radiomobile di Terni, nel pomeriggio di ieri, nel transitare verso le 20.00 nel centro storico del capoluogo in Piazza San Francesco, notava un ragazzo fermo su una bicicletta che aveva le stesse caratteristiche, ossia medesima marca, colori ed accessori, di quella di cui il giorno prima erano state diramate le ricerche in quanto appena rubata. Il fatto che il giovane all’avvicinarsi dei militari cercasse di allontanarsi convinceva ancora di più gli operanti a verificare l’eventuale corrispondenza del velocipede con quello trafugato poche ore prima. In effetti il controllo della matricola della bicicletta permetteva di accertare che era proprio quella rubata che veniva pertanto restituita alla legittima proprietaria, una 43enne ternana, ben contenta di essere tornata in possesso del suo mezzo di locomozione in così poco tempo. Il ragazzo, un 19enne studente ternano, che non giustificava il possesso del veicolo a due ruote, veniva denunciato a piede libero per ricettazione.

Qualche giorno fa una gazzella del Nucleo Radiomobile di Amelia (TR), nell’imboccare Via Vittorio Emanuele a Narni (TR), notava in lontananza 3 ragazzi in bici che improvvisamente svoltavano in una strada laterale scomparendo dalla vista dei militari. La repentina manovra del terzetto insospettiva l’equipaggio che raggiungeva i “fuggitivi” che risultavano essere tutti studenti e precisamente una colombiana quasi 18enne residente a Terni e due fratelli romeni residenti a Narni (TR), uno anche lui quasi 18enne ed il fratello minore 16enne. Messo alle strette il più grande dei fratelli romeni ammetteva che tutte e 3 le biciclette con cui stavano andando in giro le aveva comprate lui qualche giorno prima nei pressi della Stazione Ferroviaria di Narni Scalo (TR) da uno sconosciuto albanese.

Le immediate verifiche svolte dai militari permettevano di accertare che una delle 3 era stata rubata la settimana prima al figlio di un 34enne narnese al quale veniva subito restituita mentre sulle altre 2, una FARAM bianca ed una WHISTLE nera, sono tuttora in corso ulteriori verifiche. I cittadini che hanno subito il furto di una bicicletta di quel tipo possono contattare l’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Amelia comunicando la matricola del mezzo asportatogli ed inviando la relativa denuncia per verificarne l’eventuale corrispondenza con quelle controllate. Il 17enne romeno veniva pertanto deferito in stato di libertà per ricettazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*