Picchiata dall’ex fidanzato, costretta a scappare di casa

Perugia, arrestati i ladri del "percorso verde"

Picchiata dall’ex fidanzato, costretta a scappare di casa
Nuovo caso di conflittualità domestica conclusosi con l’intervento della Polizia e la denuncia di un 38enne per i reati di violazione di domicilio, minacce e lesioni.

I fatti sono accaduti in un appartamento di Madonna Alta, poco distanti dalla sede dei Vigili Urbani.

La donna, una bulgara 34enne, qualche giorno fa ha scoperto casualmente leggendo alcuni sms sul suo telefonino, che il fidanzato ha da poco avviato una relazione sentimentale con un’altra donna.

I due decidono, di comune accordo, di porre fine alla convivenza e lui lascia l’abitazione provvisoriamente .

Ma l’altra sera, dopo qualche giorno, a tarda ora, l’uomo decide di tornare nell’abitazione per riprendersi i suoi effetti personali; lei non lo lascia entrare e lui entra nell’appartamento, a piano terra, passando dalla finestra.

Ne nasce una violenta discussione; lui, pieno di odio le grida ”Ti uccido, ti porto via tutto e non ti lascio nulla”; la aggredisce con calci e pugni per sfogare la sua rabbia .

Lei decide di rifugiarsi presso i Vigili Urbani, lì vicino; vengono attivati i servizi Sociali e la Polizia che la riaccompagna nell’appartamento; lui si è calmpato , ma dopo l’identificazione viene allontanato .

In ospedale lei verrà refertata per 7 giorni; poi in Questura per denunciare le violenze subite.

Picchiata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*