Perugino latitante ammanettato dalla Polizia

Perugino latitante ammanettato dalla Polizia

Perugino latitante ammanettato dalla Polizia, deve scontare una condanna per reati contro il patrimonio

Nelle scorse ore, il lavoro congiunto degli agenti della Divisione Anticrimine, agli ordini del Primo Dirigente Valeria Pagano, e di quelli della Squadra Volante, diretta dal Commissario Capo Adriano Felici, ha consentito il rintraccio e l’arresto di un perugino di 47 anni che risultava latitante.

In Questura nei giorni scorsi è arrivato l’ordine di arresto dell’uomo, gravato da numerosi precedenti penali, che deve andare in carcere per scontare una condanna a due anni e tre mesi di reclusione, inflittagli dal Tribunale di Perugia a seguito della commissione di una serie di reati contro il patrimonio.

Le sue ricerche ad opera della Polizia hanno portato dapprima ad individuare il suo attuale luogo di dimora, un appartamento di Ponte Valleceppi.

Successivamente è stato dato ordine alle Volanti di zona di pattugliare l’area attorno la sua abitazione per il suo effettivo rintraccio.

Ecco che gli agenti hanno lo hanno notato transitare a piedi dalle parti di casa; appena gli agenti ne hanno verificato l’identità, accertando che si trattava davvero del latitante ricercato, lo hanno ammanettato, per poi accompagnarlo al carcere di Capanne, dove il 47enne è destinato ad un lungo soggiorno.

Perugino latitante

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*