Perugia – Squadra Mobile rintraccia ed arresta l’accoltellatore del Bar Parigi

polizia1(umbriajournal.com) PERUGIA – Un tunisino di 23 anni D. I. clandestino, con precedenti per stupefacenti e tentativo di omicidio, è stato arrestato dalla squadra mobile di Perugia. Il 23enne – secondo la polizia – la mattina di domenica 7 luglio, alle ore 9,30 circa, davanti ad un bar della Pallotta, avrebbe colpito al volto con un taglierino un altro nordafricano, anch’egli con precedenti per spaccio di stupefacenti, causandogli una profonda ferita sul lato sinistro della guancia, dall’orecchio fino al collo: solo due centimetri in più e il taglio avrebbe inciso anche la giugulare, con probabili esiti ben più gravi di quelli verificatisi.

Altri nordafricani avevano partecipato al violento scontro, utilizzando come armi delle bottiglie di vetro prelevate da alcuni cassonetti della spazzatura. Tutti avevano iniziato una vera e propria guerriglia tra di loro ma, all’arrivo delle volanti, erano fuggiti.

Le indagini sono andate avanti fino a martedì scorso, quando gli agenti della mobile, coordinati da Marco Chiacchiera, hanno individuato il presunto autore del ferimento in un appartamento in via Jacopone da Todi, al quarto piano: i poliziotti vi hanno fatto irruzione ed hanno arrestato il tunisino in questione.

Un altro tunisino, di 27 anni,nella stessa occasione, all’arrivo della polizia ha prima cercato di disfarsi di due involucri con circa due grammi di cocaina e di 200 euro, gettandoli dal balcone dell’appartamento: poi, scavalcato il balcone, si è lanciato sul terrazzo adiacente.
La polizia, anche con l’ausilio di mezzi dei vigili del fuoco, lo ha raggiunto e bloccato: è stato denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*