PERUGIA SICURA CONTROLLO E REPRESSIONE VENDITA ALCOL A MINORI E CONTRASTO ABUSIVISMO E CONTRAFFAZIONE

VariousContinua l’azione di controllo e repressione dei fenomeni di abuso delle modalità di vendita e somministrazione di bevande alcoliche da parte del personale del reparto Territoriale della Polizia Municipale, i cui agenti, in servizio in abiti civili, pattugliano l’area del Centro Storico, dove con più frequenza si intrattengono giovani e adolescenti, complice in questi giorni l’importante manifestazione di Umbria Jazz. Nella serata di ieri, infatti, sono state elevate violazioni ad esercizi commerciali in un caso per la vendita di bevande alcoliche ad un minore di 18 anni ed in un altro per vendita di bevande alcoliche dopo le ore 24.00, comminando sanzioni amministrative, rispettivamente, pari a 333.33 euro nel primo caso e a 6.666,66 euro nel secondo.

Anticontraffazione

Proficuo il lavoro degli stessi agenti  anche sul fronte del contrasto al fenomeno dell’anticontraffazione, che s’inquadra nel progetto ANCI “Cultura è anche Legalità : azioni integrate di contrasto alla contraffazione” per il quale il Comune di Perugia ha ottenuto un finanziamento di 40.000 euro, che ha portato nella medesima serata di ieri al sequestro di  45 capi contraffatti e al fermo di un senegalese con precedenti penali nei confronti del quale si è proceduto, previo fotosegnalamento,  alla denuncia per la detenzione e la vendita di prodotti con marchi contraffatti o alterati e per resistenza a pubblico ufficiale.

Un plauso da parte dell’ASSESSORE ALLO SVILUPPO ECONOMICO E TURISMO, GIUSEPPE LOMURNO, agli agenti che “sono riusciti nell’azione di contrasto alla vendita – assolutamente deprecabile  sia da un punto di vista morale che sanitario – di alcolici a minori”. Importante, prosegue l’assessore, l’azione di contrasto all’abusivismo e alla contraffazione che ci vede in accordo con le altre Forze dell’Ordine e con le associazioni di categoria dei commercianti, in un’azione non solo comunicativa ma di prevenzione e, come in questo caso, di repressione di un fenomeno che oltre all’illegalità è veicolo di evasione fiscale. “Un ulteriore apprezzamento alla Polizia Municipale, e in particolarmente alla Territoriale guidata dalla dott. Antonella Vitali,  che ha lavorato alacremente in contrasto a un’epifenomeno alla cui base c’è certamente la mano della criminalità organizzata”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*