PERUGIA, RIMPATRIATO SPACCIATORE ALBANESE

Polizia scorta in Costa d'Avorio pericoloso clandestino
Polizia scorta in Costa d'Avorio pericoloso clandestino
Rimpatrio
Rimpatrio

(umbriajournal.com) PERUGIA – Gli agenti dell’Ufficio Immigrazione, nel fine settimana, hanno scortato un detenuto albanese dal carcere di Capanne  fino allo scalo aereo di Roma – Fiumicino, destinazione Tirana, per il rimpatrio.

Lo straniero, trentenne, già condannato per spaccio di stupefacenti, si trovava in carcere per espiare una sentenza del Tribunale di Brescia.

L’uomo era stato condannato a quattro anni e due mesi di reclusione in quanto sorpreso con due connazionali ,a Chiari (BS) nell’ ottobre del 2010, in possesso di 20 kg di eroina pura. L’eroina era confezionata in panetti ricoperti di nastro adesivo e contenuta all’interno di un borsone.

L’espulsione dall’Italia,con divieto di reingresso per dieci anni,disposta dall’Ufficio di Sorveglianza di Perugia ha così sostituito la pena detentiva per i giorni restanti alla definitiva espiazione.

La pena residua sarà automaticamente estinta trascorsi 10 anni dalla esecuzione della espulsione. Se invece farà rientro illegittimamente in Italia sarà automaticamente arrestato per l’ esecuzione del restante periodo e per le sanzioni previste per l’ingresso clandestino nel territorio nazionale.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*