Perugia, resistenza a pubblico ufficiale, arrestato nigeriano

Polizia

auto-polizia-da-dietro(umbriajournal.com) PERUGIA – Nella mattinata del 2 aprile, la Volante è intervenuta presso un’agenzia di viaggi nei pressi di Piazza Partigiani, poiché era stato segnalato che un nigeriano stava creando problemi con le commesse. Al loro arrivo, gli agenti hanno trovato l’uomo, R.O., anno 1982, che teneva in mano un cofanetto Smartbox, rifiutando sia di pagarlo che di rimetterlo a posto.

L’addetta al negozio ha riferito che, alla richiesta di restituire il prodotto, l’uomo aveva dato in escandescenza, al punto da spaventarla e da indurla a chiamare il 113. Gli operatori, dapprincipio, hanno cercato di far ragionare R.O., limitandosi a chiedergli di esibire il documento e di mostrare cosa avesse in tasca, onde accertare che non fosse in possesso di armi o altri strumenti atti ad offendere.

Costui, tuttavia, ha subito manifestato ostilità aggredendoli verbalmente e non acconsentendo in alcun modo alla richiesta. A questo punto, gli uomini della Volante gli hanno spiegato che, in quel caso, lo avrebbero dovuto condurre in Questura per accertamenti, ma R.O. ha reagito divincolandosi energicamente. Ciò ha generato una colluttazione con un agente, nel corso della quale entrambi sono finiti a terra, senza comunque riportare danni fisici. Solo grazie all’ausilio di un secondo equipaggio, la Polizia è riuscita a calmarlo, immobilizzarlo e ad accompagnarlo in Questura.

Per R.O. è scattato l’arresto in flagranza di reato, ed egli sarà processato con rito direttissimo per resistenza a pubblico ufficiale.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*