Perugia, quarantenne denunciato per caccia con mezzi non consentiti

Il quarantenne è stato segnalato all’Autorità giudiziaria

Perugia, quarantenne denunciato per caccia con mezzi non consentiti

PERUGIA – Nella mattinata di oggi i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Perugia nell’ambito di un controllo finalizzato al contrasto del fenomeno del bracconaggio hanno rinvenuto due trappole a scatto di notevoli dimensioni, con all’interno polli morti come esca,  per la cattura di animali selvatici, potenzialmente dannose anche per ungulati e altri mammiferi.

Le due trappole, costituite da rete metallica saldata ad una struttura in ferro, dotate di un congegno a scatto, sono state rinvenute all’interno di un bosco sito in località Fontaccia, Comune di Torgiano (PG).

I militari hanno subito disattivato le trappole, entrambe con congegno innescato e pronto all’uso, e, dopo aver atteso per ore nelle vicinanze, sono riusciti a cogliere in flagranza un individuo che avvicinatosi alle trappole riattivava il congegno di scatto.

Il quarantenne, subito identificato e risultato responsabile anche dell’installazione delle trappole, è stato segnalato all’Autorità giudiziaria per aver violato le norme che regolano l’attività venatoria, nello specifico caccia con mezzi vietati e in periodo di divieto e le trappole poste sotto sequestro.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*