Perugia, incidenti agricoli, grave dipendente di un’azienda agricola

Attività cardiologiche ambulatoriali, dal 20 gennaio trasferiti al Santa Maria
Ospedale Perugia

OSPEDALEsantaMARIAdellaMISERICORDIA(umbriajournal.com) PERUGIA – Non si arresta il fenomeno degli infortuni agricoli, che vengono determinati con sempre più frequenza dal ribaltamento di mezzi meccanici. L’ultimo episodio e’ avvenuto sabato 7 settembre, in una azienda agricola tra Passignano e Lisciano Niccone: un uomo di 75 anni e’ in gravissime condizioni in Ospedale a Perugia, con un codice di massima gravita’, per fratture esposte ad entrambi gli arti inferiori, ed un trauma toracico, anche questo considerato ” importante” dai medici in servizio al Pronto Soccorso del S.Maria della Misericordia. L’allarme e’ scattato alle 10.49 di questa mattina quando il 118 e’ stato informato del grave infortunio da un dipendete della Azienda agraria che di trova in una zona impervia, denominata Pian di Marte. Anche in questa occasione si tratta del ribaltamento di un trattore.

Gli operatori del 118, in una giornata particolarmente intensa nella gestione di eventi gravi, hanno disposto l’invio di una autoambulanza ,partita dalla postazione di Passignano, ed hanno sollecitato gli interventi dei Carabinieri e dei Vigili del Fuoco. Proprio per la difficoltà di raggiungere il luogo dove si e’ verificato l’ennesimo infortunio, i soccorsi sono risultati difficoltosi. I primi accertamenti radiologici hanno ribadito l’ iniziale gravita’ delle condizioni dello anziano agricoltore.La prognosi , stando a quanto riferisce una nota dello ufficio stampa della Azienda Ospedaliera di Perugia, e’ riservata; il paziente verra’ trasferito con ogni probabilità nel Reparto di Rianimazione, non appena conclusi gli accertamenti strumentali.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*