Perugia, INAIL e Guardia di Finanza insieme a tutela del lavoro regolare

guardia2(umbriajournal.com) PERUGIA – Lo scorso 14 marzo 2013 il Comandante Generale della Guardia di Finanza ed il Presidente dell’Inail hanno siglato a Roma un protocollo d’intesa nazionale con l’obiettivo di tutelare le forme regolari di lavoro da possibili deviazioni, per evasioni fiscali e contributive, perpetrate da parte dei datori di lavoro disonesti.
Nel dettaglio le parti si sono impegnate ad elaborare insieme le linee di sviluppo dell’attività di collaborazione attraverso analisi di contesto e delle aree di rischio, per la verifica delle dinamiche macroeconomiche e l’individuazione dei soggetti potenzialmente irregolari verso cui orientare le azioni ispettive. Lo scambio di informazioni rappresenta lo zoccolo duro dell’intesa, in un’ottica di potenziamento dell’attività di intelligence.
In attuazione del protocollo nei giorni scorsi il Generale di Brigata Cristiano Zaccagnini, Comandante Regionale della Guardia di Finanza, ed il dr. Tullio Gualtieri, Direttore regionale Inail, hanno avviato le attività congiunte su scala territoriale: la Guardia di Finanza demanda la fase esecutiva ai due Comandi Provinciali, mantenendo il Comando Regionale le funzioni di direzione e controllo; anche la Direzione Regionale dell’Inail svolgerà le funzioni di gestione, coordinamento e verifica delle attività ispettive, assicurando la presenza in entrambe le province della regione di propri funzionari di vigilanza.
E’ da oggi operativo un “tavolo tecnico” – composto dai Comandanti provinciali della Guardia di Finanza di Perugia e di Terni e dal Direttore regionale e dal Responsabile della Vigilanza regionale dell’Inail – che si riunirà con cadenza quadrimestrale per coordinare le attività da porre in essere a livello locale.
Per Tullio Gualtieri la collaborazione instaurata contribuirà a potenziare la lotta al lavoro nero ed all’evasione fiscale e contributiva, a tutela di quei lavoratori e datori di lavoro onesti che subiscono una concorrenza sleale da parte di coloro che invece operano in maniera irregolare.
Cristiano Zaccagnini sottolinea la proficua sinergia già in essere tra le Amministrazioni e osserva il pieno sostegno del Corpo nell’attività di contrasto ai fenomeni illeciti in materia di lavoro al fini di contribuire al mantenimento di un equilibrato e giusto sviluppo sociale.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*