Perugia, grave lutto per la Chiesa umbra: deceduto il seminarista Giampiero Morettini

Oggi pomeriggio (giovedì 21 agosto), intorno alle 15.30, è deceduto Giampiero Morettini, 37 anni, seminarista dell’Archidiocesi di Perugia – Città della Pieve. Morettini, che avrebbe iniziato il IV anno di Seminario al Pontificio Seminario Regionale Umbro “Pio XI”, era ricoverato da fine luglio all’Ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia per una operazione al cuore programmata a causa di una malformazione congenita. L’operazione è andata bene ma le complicazioni post operatorie hanno portato il giovane al decesso nonostante l’impegno e la cura data dal primario e di tutto il personale per il quale lo stesso arcivescovo cardinale Gualtiero Bassetti ha espresso la sua gratitudine per la qualità professionale e per la loro umanità. L’arcivescovo, che gli è stato vicino come un padre in tutto il periodo della sua degenza ed in particolare negli ultimi giorni, ha espresso il suo grande dolore e la vicinanza al papà, alla mamma, al fratello alla cognata e al nipotino, ricordando la qualità di questo giovane, sempre sereno e paziente, capace di sopportare con fede la grave situazione in cui si è venuto a trovare.

«Il Signore sa scegliere i migliori dal suo paniere!», ha detto il cardinale ricordando come Giampiero fosse «un ragazzo mite secondo la beatitudine evangelica». Lo stesso arcivescovo celebrerà il funerale, che si terrà sabato mattina, alle ore 9, nella chiesa parrocchiale di San Pio a Castel del Piano, parrocchia nella quale Giampiero è cresciuto ed ha maturato la sua vocazione al sacerdozio.

Gli amici e i parrocchiani, che in questi giorni hanno pregato molto per lui, coinvolgendo nella preghiera anche i monasteri di clausura, celebreranno una veglia funebre venerdì 22 agosto, alle 21, nella chiesa parrocchiale. «Giampiero era consapevole del rischio dell’operazione e mi ha lasciato un suo scritto nel quale scriveva che se si fosse dovuto celebrare il suo funerale avrebbe voluto una messa mariana che fosse una festa e che fosse celebrata ‘nella nostra chiesa di San Pio’», ha detto don Francesco Buono, parroco di Castel del Piano. La messa, ha aggiunto don Buono, sarà animata dai cori delle parrocchie in cui Giampiero è stato in questi anni a svolgere il servizio pastorale. La notizia ha colpito molto ed ha commosso i suoi compagni seminaristi, che sono in pellegrinaggio-ritiro spirituale a Fatima dallo scorso 18 agosto accompagnati da don Simone Sorbaioli, sacerdote perugino formatore dei seminaristi e responsabile del Propedeutico.

Il sacerdote ha raccolto il ricordo degli amici di Giampiero, che, «sapendo da alcune settimane del suo grave stato di salute, raccogliendosi in preghiera in uno dei santuari mariani più frequentati al mondo, hanno sempre ricordato il loro amico sofferente affidandolo alla protezione della Beata Vergine Maria, che si appresta ora ad accoglierlo tra le sue braccia». «Siamo vicini con la nostra preghiera alla cara famiglia di Giampiero e alle comunità parrocchiali da lui frequentate – prosegue don Sorbaioli –.

Quella di Giampiero era una “vocazione adulta”, maturata in parrocchia, dopo aver svolto un’esperienza di lavoro. Giampiero, prima della sua scelta di entrare in Seminario, lavorava presso l’attività commerciale della sua famiglia residente a Sant’Angelo di Celle. Come non ricordare di Giampiero il suo entusiasmo e la sua gioia, provati l’8 dicembre scorso, in occasione della consacrazione della nuova chiesa parrocchiale di Castel del Piano, quando l’arcivescovo Gualtiero Bassetti accolse la sua richiesta di ammissione tra i candidati al diaconato e al presbiterato, definita dallo stesso presule “un dono per l’intera comunità diocesana”».

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*