PERUGIA: RINVIO A GIUDIZIO PER EX PRESIDENTE LORENZETTI E ALTRI 9

Maria Rita Lorenzetti

lorenzetti(umbriajournal.com) PERUGIA – Rinvio a giudizio per l’ex presidente della Regione Umbria, Maria Rita Lorenzetti e altre 9 persone nell’ambito dell’inchiesta denominata ‘Sanitopoli’. La decisione del gup di Perugia, Carla Maria Giangamboni, e’ arrivata stamani al termine di quasi quattro ore di camera di consiglio. A processo insieme all’ex governatrice, imputata per falso e abuso d’ufficio, anche l’ex assessore alla sanita’ Maurizio Rosi, l’ex direttore generale della Asl 3, Gigliola Rosignoli, l’ex capo di gabinetto della giunta Lorenzetti, Sandra Santoni, e altri dirigenti e segretari regionali. Per l’ex vicepresidente della giunta Regionale Carlo Liviantoni, invece, il giudice ha disposto il non luogo a procedere, come richiesto dai Pm Mario Formisano e Massimo Casucci. Prosciolta anche la dipendente della Regione, Ivana Ranocchia.

Il Processo e’ fissato per l’11 dicembre prossimo. L’inchiesta della procura della Repubblica di Perugia denominata ‘Sanitopoli’ ha preso avvio da un’informativa dei carabinieri del 17 agosto 2010 sulla gestione di alcune assunzioni in seno alla Asl 3 di Foligno. Le indagini si sono poi ampliate fino a toccare i vertici della sanita’ regionale. I quattro filoni che ne sono scaturiti sono stati chiusi nell’estate 2011. Quello culminato oggi con dieci rinvii a giudizio per falso e abuso di ufficio riguarda, in particolare, una delibera del 2009 della giunta regionale che decideva alcune assunzioni alla Asl 3. Per l’accusa, sarebbe stato alterato “l’atto di richiesta di autorizzazione all’assunzione portando gli stessi da 3 a 4 mediante una correzione a penna”, di fatto per creare un posto di lavoro in piu’. Gli indagati hanno sempre rivendicato la correttezza del loro operato respingendo le accuse e chiedendo il proscioglimento.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*