PERUGIA: CONTROLLI SCONTRINI E RICEVUTE FISCALI,ESERCIZI SANZIONATI

scontrini(umbriajournal.com) PERUGIA – Nel quadro delle attività di controllo economico del territorio finalizzate al contrasto all’evasione fiscale, i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Perugia, nell’ultimo periodo, anche in concomitanza della manifestazione “Umbria Jazz”, hanno intensificato i controlli finalizzati alla verifica della regolare emissione degli scontrini e delle ricevute fiscali.
I controlli in questione, hanno riguardato le categorie economiche presenti sul territorio: commercio al minuto, anche in forma ambulante, bar, negozi di abbigliamento, profumerie, gioiellerie, parrucchieri ed altre, privilegiando sulla base di analisi di rischio i soggetti ritenuti più a rischio.
In esito a tali attività eseguite dalle Fiamme Gialle di Perugia e dei reparti dipendenti, dall’inizio dell’anno a fronte di complessivi 1.602 controlli eseguiti, sono state rilevate 407 mancate emissioni del documento fiscale da parte degli esercizi così controllati, per una percentuale superiore al 25%, circa 1 su 4.

Il Comando Provinciale al riguardo rammenta che la Guardia di Finanza nel più ampio contesto della lotta all’evasione fiscale, si avvale dei poteri conferiti dalla legge per contrastare tutti quei comportamenti non conformi alle regole imposte dal legislatore (mancato rilascio, emissione irregolare, ecc.), ma un ruolo importante può essere svolto anche dal cittadino il quale, oltre a richiedere il documento a fronte del pagamento effettuato, può controllare anche l’esattezza dei dati fiscali riportati sul documento, considerata la prassi diffusa da parte di diversi esercizi commerciali di utilizzare scontrini non fiscali o recanti un corrispettivo inferiore a quello pagato.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*