Perugia, Caso Goracci, otto persone a processo

Orfeo Goracci
Orfeo Goracci
Orfeo Goracci
PERUGIA – Nell’ambito del caso Goracci sono otto le persone rinviate a giudizio. A processo andranno, oltre all’ex sindaco, anche Maria Cristina Ercoli, l’ex vicesindaco e assessore al bilancio, l’ex assessore all’ambiente Lucio Panfili, l’ex assessore al personale Graziano Cappannelli, le dipendenti comunali Nadia Ercoli e Lucia Cecili, l’addetto all’ufficio protocollo Umberto Baccarini e l’ex segretario comunale Paolo Cristiano.

L’ex presidente del consiglio comunale Antonella Stocchi e il messo comunale Marco Ottaviani sono stati prosciolti con formula. La prossima data è fissata per il 15 febbraio 2015. Sono molte le accuse cadute dopo l’udienza di oggi pomeriggio.

Per Goracci è caduta infatti l’accusa di violenza sessuale e sono stati ridotti gli episodi di abuso d’ufficio e tentata concussione.

L’accusa fondamentale, quella dell’associazione per delinquere, costitutiva del presunto centro di potere occulto nella gestione degli affari” del Comune di Gubbio è rimasta. Il giudice per l’udienza preliminare Luca Semeraro ha ritenuta valida la ricostruzione formulata dai pm Antonella Duchini e Mario Formisano nell’ambito dell’inchiesta “Trust”.

Il giudice ha disposto 7 rinvii a giudizio e 3 proscioglimenti (un undicesimo imputato aveva patteggiato). Gli imputati sono difesi dagli avvocati Franco Libori, Ubaldo Minelli, Mario Monacelli, Marco Marchetti, David Brunelli e Marco Brusco. Il Comune di Gubbio si è costituito con l’avvocato Nicola Di Mario. Altre parti civili con i legali Laura Modena, Marzio Vaccari, Cesare Carini e Barbara Rosati.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*