PERUGIA: CASAPOUND, ENNESIMA ASSEGNAZIONE DI CASE POPOLARI DISCRIMINATORIA NEI CONFRONTI DI FAMIGLIE ITALIANE

CASE_20POPOLARI_01(umbriajournal.com) PERUGIA – “Ancora una volta, grazie ai metodi di assegnazione degli alloggi popolari vigenti nella nostra regione, ci troviamo a dover fare i conti con un atto discriminatorio nei confronti di famiglie italiane, che hanno visto svanire la speranza di avere un’abitazione poiché scavalcati in graduatoria da famiglie straniere residenti a Perugia”. Lo dichiara in una nota Antonio Ribecco, responsabile cittadino di CasaPound Italia, in merito all’assegnazione delle case popolari di via Milizia, a Ponte Pattoli.

“Dopo aver protestato più volte per il medesimo motivo – continua Ribecco – ci sentiamo di non poter accettare più tali metodi di assegnazione; nel caso specifico, il sorteggio degli alloggi popolari è stato fatto in base ad una graduatoria in cui su 70 persone solo 15 erano italiane. A breve quindi, avvieremo una raccolta di firme quartiere per quartiere, necessaria a presentare una proposta di legge da noi creata che andrà a modificare il regolamento di assegnazione, in modo da renderlo più equo e non discriminatorio nei confronti degli italiani

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*