PERUGIA, ASSESSORE CECCHINI DIMESSA DOPO RICOVERO

Tavolo verde su Psr 2007-2013 e 2014-2020
Fernanda Cecchini
Fernanda Cecchini
Fernanda Cecchini

(umbriajournal.com) PERUGIA – “L’uso delle cinture di sicurezza mi hanno salvato la vita, ma mi hanno lasciato il segno”: lo dichiara all’Ufficio Stampa della Azienda Ospedaliera di Perugia l’assessore regionale all’ Agricoltura Fernanda Cecchini che questa mattina, è stata dimessa dopo la visita dei medici del Pronto Soccorso del S.Maria della Misericordia, dove è rimasta ricoverata per tre giorni per i postumi dello incidente stradale di venerdì sera. I sanitari le hanno consigliato terapie farmacologiche e riposo per i prossimi giorni.
L’assessore ha voluto ringraziare medici e personale infermieristico , dopo “ questa brutta esperienza, perché l’impatto tra le due autovetture è stato davvero devastante, ed i sanitari tutti sono meritevoli di un grazie di cuore per r la professionalità e un alto senso di umanizzazione che ho molto apprezzato”.
Cecchini ricorda anche di aver ricevuto immediato soccorso da alcuni cittadini di Ponte Felcino , che avevano assistito all’incidente, e di aver dato con il loro aiuto l’allarme. “ Ho subito compreso la gravità delle lesioni dell’autista che era al mio fianco e visto che il mio cellulare nell’urto era fuori uso, da un telefono pubblico ho invitato un altro dipendente della Regione di informare i familiari e la presidente Marini.” Al momento delle sue dimissioni, i medici hanno sconsigliato la Cecchini di accertarsi di persona delle condizioni dell’autista, “ ma in queste ultime ore ho avuto notizie rassicuranti sia dai medici che dalla moglie con la quale sono rimasta in costante contatto” . Effettivamente dal Reparto di Rianimazione , dove il 57 enne dipendente regionale è ricoverato da venerdì i notte, si apprende che le condizioni sono in leggero miglioramento, ma solo nei prossimi sarà possibile sciogliere la prognosi, ancora oggi , riservata.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*