Perugia, arrestato un romeno per la ricettazione di capi d’abbigliamento rubati

capi7(umbriajournal.com) PERUGIA – Sabato pomeriggio le “Volanti” hanno arrestato un cittadino rumeno sottoponendolo a fermo di indiziato di delitto in quanto gravemente sospettato del reato di ricettazione.
Da un controllo di routine nei pressi di via Cortonese, non lontano dalla stazione di Fontivegge, gli agenti, allertati da alcune segnalazioni che rilevavano uno strano andirivieni di stranieri sospetti dell’est Europa che facevano la spola tra un appartamento ed il parcheggio condominiale sottostante in cui era parcheggiata una vettura immatricolata in Bulgaria, decidevano di operare un controllo all’interno del locale in questione.
Gli occupanti dell’appartamento, tre ragazzi e due ragazze rumeni incensurati non riuscivano a giustificare la presenza in bella vista nel soggiorno di due grossi trolley aperti con all’interno centinaia di capi d’abbigliamento molti dei quali con la placca anti-taccheggio ancora apposta e la presenza di tre borse schermate con la carta stagnola usualmente adoperate per eludere i controlli antifurto alle barriere dei negozi.

Condotti tutti in Questura per accertamenti più approfonditi, emergeva che l’intestataria dell’appartamento, 22enne, ospitava i quattro connazionali, appena arrivati dalla Romania, da qualche giorno presso di lei .
Dall’acquisizione degli indizi di reità un giovane , B. C. , 18enne senza fissa dimora, senza attività lavorativa, in Italia da cinque giorni, veniva sottoposto a fermo di indiziato di delitto e condotto presso il carcere di capanne per rimanere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
I numerosi capi d’abbigliamento, risultati provento di furto e provenienti da diversi negozi di Perugia, venivano quindi sottoposti a sequestro, assieme alle borse schermate, in attesa del formale riconoscimento e restituzione ai legittimi proprietari .

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*