Perugia, arrestato ladro di 6 furti e una rapina

Grazie alle riprese della Videosorveglianza Urbana e a quelle di qualche negozio ove ha commesso i furti si è avviata una specifica attività di indagine

Perugia, arrestato ladro di 6 furti e una rapina

Sabato sera è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria dalla Polizia un cittadino magrebino, pluripregiudicato, indagato per sei furti e una rapina ai danni di negozianti commessi recentemente in città.

Si è così conclusa una caccia all’uomo messa in atto dalle Volanti, dagli agenti del Posto di Polizia del Centro Storico e dai Poliziotti di Quartiere ed avviata due settimane fa dopo che si sono  registrati in Centro Storico alcuni furti commessi con la medesima tecnica.

Infatti il modus operandi era analogo: il magrebino entrava in negozio e,  avvicinandosi alla cassa, con fare repentino rubava l’incasso della giornata, oppure prendeva le borse che gli ignari proprietari avevano posato momentaneamente sul bancone.

Nel caso della rapina, commessa il 22 gennaio, in un negozio di via D’Andreotto aveva appena arraffato quanto era presente in cassa quando è stato sorpreso dal commesso; ha dapprima fatto finta di desistere palesandosi come persona bisognosa di denaro perché senza famiglia e affamato, ma poi gli ha con violenza storto le dita delle mani per strappargli le banconote e scappare.

Grazie alle riprese della Videosorveglianza Urbana e a quelle di qualche negozio ove ha commesso i furti si è avviata una specifica attività di indagine per la quale i poliziotti hanno agito per gradi.

Hanno prima individuato l’uomo da ricercare, poi gli hanno dato un nome grazie alla conoscenza dei soggetti malavitosi che gravitano in Centro Storico. Le vittime hanno quindi riconosciuto lo straniero. Sono quindi scattate le sue ricerche ma in Centro Storico non si è più visto.

Si sono estese le sue ricerche negli altri quartieri della città; sebbene questi fosse un soggetto conosciuto alle Forze dell’Ordine, si è più volte sottratto ai controlli di polizia, tanto da far propendere per una sua notevole scaltrezza e per una perfetta conoscenza del territorio, dove sapeva muoversi bene.

Sono stati potenziati i servizi fino a quando nella serata di sabato i poliziotti lo hanno intravisto all’interno di un garage, nella zona di via Mentana.

Alla vista degli agenti, per sottrarsi al controllo, lo straniero si era nascosto dentro ai manufatti di cemento presenti nel garage, ma tale accorgimento non ha fatto desistere i poliziotti che lo hanno bloccato e condotto in Questura, sottoponendolo a fermo.

I reati a suo carico sono:

29 novembre furto con destrezza di una gelateria in Centro Storico;

23 dicembre, pizzeria in Centro Storico, furto alla cassa  mentre la proprietaria è in cucina;

18 gennaio, gioielleria in Via Gallenga, furto alla cassa mentre  la proprietaria e la commessa erano in laboratorio;

23 gennaio, ristorante in via Boncambi, con una scusa distraieva la proprietaria facendola allontanare ne portava via la borsa;

26 gennaio furto su un furgone in via Curtatone e Montanara mentre l’autista lo lasciava incustodito, portava via il borsello.

Al termine degli accertamenti di rito è stato associato presso la casa circondariale di Capanne a disposizione dell’A.G.

Perugia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*