Pericoloso albanese accompagnato al CIE di Bari

Durante l’attività di controllo del territorio della Polizia di Stato ternana, la Squadra Volante è intervenuta in un ipermercato di via Gramsci dove ha arrestato in flagranza di reato un italiano pluripregiudicato di 37 anni. L’uomo, che aveva rubato dagli scaffali un tagliacapelli, un caricabatteria ed una siringa per insulina, era già stato arrestato dalla Volante nel marzo scorso per tentato furto nell’Apple Store e, nell’occasione, aveva patteggiato la pena a 4 mesi di reclusione e a 150 euro di multa.

Questa mattina il Giudice del Tribunale di Terni, Massimo Zanetti, ha convalidato l’arresto ed ha disposto l’obbligo di firma in attesa del processo previsto per il 26 giugno. A Borgo Rivo, invece, intorno alle 9:00 di questa mattina, ad un posto di controllo della Squadra Volante, è stato fermato, in sella ad un ciclomotore di sospetta provenienza, un cittadino albanese, risultato inottemperante ad una precedente espulsione perché gli era stato rifiutato il rinnovo del permesso di soggiorno.

L’uomo, di 28 anni, con precedenti per reati di droga, è stato denunciato per la violazione della legge sull’immigrazione, per guida senza patente e dopo una nuova espulsione per pericolosità sociale, in giornata verrà accompagnato coattivamente al Centro di Identificazione ed Espulsione di Bari. Il ciclomotore è stato sequestrato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*