Pensionata uccisa Terni, assassino forse già lontano

L’assassino di Gabriella Zelli Listanti, la 69enne ternana uccisa il 13 gennaio scorso nella sua abitazione della periferia della città, presumibilmente da un ladro che si è visto scoperto, potrebbe già essere lontano da Terni, forse all’estero. E’ un ipotesi dei carabinieri del comando provinciale, che stanno cointinuando le indagini sull’omicidio.
I militari, oltre agli accertamenti sulla banda di albanesi dedita ai furti arrestata a febbraio dalla polizia, di cui almeno un componente è sospettato di avere legami con l’omicidio, in base a quanto si apprende, starebbero seguendo anche altre piste. Tra i dieci albanesi arrestati per furto dalla polizia solo due sono ancora in carcere, mentre gli altri otto sono stati scarcerati a seguito delle istanze presentate dai difensori.

Impronte digitali isolate dagli oggetti sequestrati sul luogo del delitto o nelle vicinanze, ci sono tra gli elementi raccolti dagli investigatori: si tratta un cappellino, un cacciavite e il fucile rubato in casa utilizzato forse per colpire all’addome la donna e alcune tracce di dna.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*