Pattuglione polizia, continua “l’effetto Gugliotta” su diverse zone della città

molesta

Nelle ultime ore la Polizia di Stato ha effettuato servizi straordinari di controllo del territorio, su disposizione del Questore Carmelo Gugliotta e sotto la direzione del Commissario Capo Adriano Felici.
L’attività, realizzata dagli uomini delle Volanti, della Divisione Anticrimine e del Reparto Prevenzione Crimine, è stata rivolta al contrasto del fenomeno dell’immigrazione clandestina e al controllo di soggetti sottoposti agli arresti domiciliari, ed ha interessato il centro storico, la zona di Fontivegge, i quartieri di Ferro di Cavallo e San Sisto e l’area dei Ponti.
All’esito del pattuglione sono state identificate 63 persone e controllati 23 autoveicoli; pochi i pregiudicati identificati.
Nei pressi del Parco Sant’Anna gli agenti hanno rintracciato un 29enne tunisino risultato irregolare sul territorio nazionale e perciò espulso; a Ponte San Giovanni, invece, i poliziotti hanno sottoposto a controllo due italiani, entrambi noti alle forze dell’ordine, e uno dei quali, pur se gravato dal provvedimento dell’avviso orale, è stato trovato in compagnia di un altro pregiudicato e quindi segnalato all’A.G. per l’aggravamento della misura nei suoi confronti.
Quanto infine alle persone sottoposte agli arresti domiciliari o alla detenzione domiciliare, gli agenti hanno controllato 24 soggetti.
Un perugino 42enne, sottoposto alla detenzione domiciliare per reati concernenti gli stupefacenti a Ponte San Giovanni, è risultato ingiustificatamente assente e perciò segnalata all’A.G. per evasione; proposto il suo ritorno in carcere.
Inoltre, sono in corso verifiche su altri 5 pregiudicati, che non sono stati trovati nelle loro abitazioni e che hanno addotto svariate giustificazioni, delle quali occorrerà accertare la veridicità; per loro si profila una revoca dei benefici.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*