Paracadutista romano muore dopo lancio nella stessa area di Taricone

Un 42enne paracadutista originario di Roma è morto stamani precipitando nella zona di Terni. Si chiamava Massimiliano Piraccini ed era un paracadutista molto esperto. L’uomo, secondo le prime informazioni, faceva parte di un gruppo, ma si sarebbe lanciato da solo.
In base alla prima ricostruzione della squadra volante, l’uomo, iscritto alla scuola di paracadutismo ”The zoo”, poco prima delle 11 si è lanciato con il primo volo della giornata partito dalla struttura ternana. A bordo oltre una decina di persone.

Il paracadutista, una volta lanciatosi, avrebbe aperto regolarmente il paracadute che, stando alla ricostruzione della polizia – si è improvvisamente avvitato su sé stesso. Piraccini, non riuscendolo a governare ha aperto quello di emergenza, ma a nulla è servito. La manovra sarebbe stata avviata però troppo tardi, a poche centinaia di metri da terra, tanto che il paracadute non si è gonfiato.

Il suo corpo è stato trovato lungo una strada e poco lontano dall’aviosuperficie ternana, in un campo nei pressi di un casale abbandonato a circa un chilometro dall’aviosuperficie. La zona si trova località Vallemicero-Valleantica.

Inutili i tentativi di rianimazione da parte del 118. Sul posto, oltre al dirigente della squadra volante, Giuseppe
Taschetti, si è recato anche il sostituto procuratore Camilla Coraggio. Sequestrata tutta la strumentazione utilizzata dalla vittima, mentre gli agenti stanno raccogliendo le testimonianze di passanti e compagni di volo di Piraccini.

“Massimiliano Piraccini aveva alle spalle più di mille lanci”. Lo ha detto il presidente dell’Atc di Terni. La vittima frequentava da anni la struttura ed era molto conosciuto. Nel giugno 2010, nella stessa area, in seguito a un lancio con il paracadute, mori l’attore Pietro Taricone.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*