Padre indagato per violenza sulla figlia minorenne

Sarebbe stata la madre a rendersi conto che qualcosa non andava. Tutto grazie a una lettera scritta dalla stessa ragazzina e trovata dalla donna in un armadio

Processo Quarto Passo, Regione e Comune chiedono 6 milioni di risarcimento

Padre indagato per violenza sulla figlia minorenne

Palpeggiamenti, toccamenti e violenza sessuale nei confronti della figlia minorenne. Questi i presunti abusi per cui la procura di Perugia ha aperto un’indagine nei confronti di un cinquantenne. Si ipotizza che l’uomo avrebbe stretto a sé la figlioletta che sarebbe stata costretta a subire palpeggiamenti, in modo inaspettato e tale da non consentirle alcuna possibilità di reazione.

L’uomo è ora indagato perché il pm ha fatto richiesta di incidente probatorio e il gip lo ha ammesso. Alle parti è stata notificata la nomina di una psicologa che dovrà accertare in via preliminare la capacità testimoniale della minore (all’epoca 14 anni) al fine di evitarle ogni pregiudizio.

Sarebbe stata la madre a rendersi conto che qualcosa non andava. Tutto grazie a una lettera scritta dalla stessa ragazzina e trovata dalla donna in un armadio. La madre si è poi rivolta ai servizi sociali da cui è partita la segnalazione alla procura della Repubblica. Solo accertamenti più approfonditi potranno fare chiarezza sulla delicatissima vicenda. (La notizia è riportata sul Corriere dell’Umbria cartaceo del 19 aprile 2016)

Padre indagato

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*