Omicidio Polizzi, ergastolo per Riccardo Menenti, 27 anni al figlio Valerio [FOTO]

PERUGIA – Ergastolo per Riccardo Menenti, 27 anni al figlio Valerio. Questa è la sentenza per l’omicidio di Alessandro Polizzi. La decisione è arrivata dopo oltre cinque ore di camera di consiglio della Corte d’assise presieduta da Gaetano Mautone.

Alessandro Polizzi fu ucciso a colpi di pistola nel marzo 2013. Gli imputati sono Riccardo e Valerio Menenti, padre e figlio considerati dalla procura l’esecutore materiale e il mandante. A carico dei due è stato chiesto l’ergastolo e l’isolamento diurno per 18 mesi.

Le repliche: Il procuratore aggiunto, Antonella Duchini, durante le repliche si è soffermata sugli elementi principali d’accusa e sul concorso di Valerio nell’omicidio.

“C’è il movente – ha spiegato il magistrato -, la volontà omicidiaria, ci sono le chiavi dell’appartamento fornite al padre per aprire le porte, il falso alibi per Riccardo e il possesso della pistola ricevuta in eredità dal nonno, insieme alle informazioni sull’auto della vittima e alle conversazioni intercettate tra gli imputati durante le indagini”.

Per il il legale di parte civile, Nadia Trappolini, “le calunnie pronunciate in aula durante il processo hanno ucciso Alessandro Polizzi per la seconda volta”.

“Non sono mai state fatte valutazioni negative o calunniose su Polizzi” ha ribattuto Manuela Lupo, il difensore di Valerio: “Abbiamo solo detto – ha aggiunto – che l’imputato ha subito aggressioni da Polizzi”.

Le richieste: La procura, con i pm Antonella Duchini e Gemma Miliani, hanno ribadito le richieste di due ergastoli per padre e figlio, più l’isolamento diurno per 18 mesi.

L’avvocato Lupo ha chiesto l’assoluzione per Valerio da tutti i capi d’imputazione, compresi i maltrattamenti a Julia quando i due stavano insieme.

L’avvocato Giuseppe Tiraboschi, con Francesco Mattiangeli, hanno chiesto per Riccardo l’assoluzione per il tentato omicidio di Julia e la derubricazione in omicidio preterintenzionale per la morte di Alessandro, avendo sempre sostenuto che la pistola che ha sparato fosse della vittima, mentre l’artigiano romano sarebbe entrato entrato nella casa di via Ricci armato solo di un piede di porco.

La lettura del dispositivo è avvenuta in un clima di silenzio e commozione.

Julia Tosti, fidanzata di Alessandro su facebook ha scritto: “Alessandro nei nostri cuori. Dopo due anni giustizia sia fatta”.

1 Commento su Omicidio Polizzi, ergastolo per Riccardo Menenti, 27 anni al figlio Valerio [FOTO]

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*