Omicidio David Raggi, famiglia fa causa allo Stato

La famiglia Raggi si presenterà martedì 2 febbraio al tribunale civile di Roma

Omicidio David Raggi, mercoledì a Perugia sarà attesa per l'appello

Omicidio David Raggi, famiglia fa causa allo Stato

La famiglia Raggi ha fatto causa allo Stato – ai ministeri dell’Interno e della Giustizia e alla presidenza del Consiglio dei ministri – per la morte di David, il ragazzo di Terni ucciso in piazza da uno straniero. Ciascuno di loro dovrà rispondere per la morte di David. La richiesta di risarcimento danni avanzata dalla famiglia Raggi è pari a 2 milioni di euro, oltre alle provvisionali fissate dal tribunale.

I danni vengono chiesti, dunque, anche alla presidenza del Consiglio, per la mancata attuazione della direttiva comunitaria 80 del 2004 che prevede l’istituzione di un fondo di garanzia per le vittime di reati gravi, commessi da persone prive di reddito.

La famiglia Raggi si presenterà martedì 2 febbraio al tribunale civile di Roma. Secondo la famiglia, i ministeri dell’Interno e della Giustizia, sarebbero rei per non aver disposto l’espulsione dell’omicida, condannato a 6 anni e 8 mesi per fatti accaduti nelle Marche. L’assassino non poteva stare in Italia.

Omicidio David Raggi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*