Omicidio Cenciarini, perizia psichiatrica per figlio

Il ragazzo dopo aver trascorso alcune settimane nel reparto di osservazione psichiatrica del carcere di Piacenza, ha fatto ritorno a Capanne

Federico Bigotti dichiarato incapace di intendere e di volere

Omicidio Cenciarini, perizia psichiatrica per figlio

Nuovo trasferimento per Federico Bigotti, il 22enne accusato dell’omicidio della madre, Anna Maria Cenciarini, avvenuto la mattina del 28 dicembre nella loro casa di Varesina di Città di Castello.

Il ragazzo dopo aver trascorso alcune settimane nel reparto di osservazione psichiatrica del carcere di Piacenza, ha fatto ritorno a Capanne da dove, nei prossimi giorni, sarà di nuovo trasferito in una struttura detentiva idonea. Non è escluso che possa fare ritorno nel padiglione psichiatrico di Piacenza.

La decisione è stata adottata dal gip Carla Maria Giangamboni e motivata dalla necessità di compiere ulteriori accertamenti di natura psichiatrica. Francesco Areni, il legale che assieme a Vincenzo Bochicchio, ne cura la difesa conferma che è intenzione di chiedere l’incidente probatorio, prima di procedere con ulteriori passaggi difensivi per stabilire la capacità o meno del ragazzo di intendere e di volere, ma anche per valutare a quale regime detentivo possa essere sottoposto.

Omicidio Cenciarini

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*