Primi d'Italia

OGGI GIORNATA DELLA LEGALITÀ: “LA CITTÀ CHE NOI VOGLIAMO”

24013191_21-marzo-2013-giornata-della-legalit-della-lotta-alla-mafia-0(umbriajournal.com) PERUGIA – “Non mi sono mai sottratto a tutte le responsabilità che il mio ruolo richiede. Più che mai in un momento particolarmente grave in cui tutte le città riversano, non solo in termini economici, sociali e politici ma, soprattutto, in termini di sicurezza. Il Comune di Perugia, specialmente negli ultimi anni, ha fatto molto per migliorare la sicurezza nella nostra città: ci siamo continuamente e costantemente, confrontati con rappresentanti dello Stato e con rappresentanti delle Forze dell’Ordine.

Nei tanti progetti messi in campo da questa Amministrazione, vi è anche un progetto originale e innovativo, sulla cultura della legalità :“La città che noi vogliamo”. Ho voluto fortemente, fin dal primo momento, aprire un serio e proficuo dialogo con i giovani mediante percorsi formativi, nell’intento di farli partecipare attivamente e non passivamente, alla vita democratica della città.

Al terzo incontro tenutosi il 18 maggio u.s., alla Sala del Consiglio Comunale, durante la presentazione del libro di Biagio Simonetta “Faide”, i ragazzi hanno potuto interloquire con il rappresentante dello Stato, il Sottosegretario del Ministero dell’Interno, On Giampiero Bocci, e direttamente con me, dimostrando di essersi calati nel progetto denunciando alcune criticità da me prontamente recepite.

Non abbiamo bisogno, in un momento così particolare, di demagogia gratuita, ognuno di noi deve fare la propria parte, così come hanno fatto i ragazzi delle scuole superiori di secondo grado,con i loro interventi, entrando nelle coscienze di tutti noi. Così come dovrebbero fare la loro parte, le Amministrazioni, le Forze dell’Ordine, Polizia Municipale e i Cittadini. Accettiamo critiche costruttive che possano farci crescere e tenere alta quell’attenzione necessaria per migliorare la qualità della nostra città.

Oggi, giornata della legalità, il mio pensiero ed il mio ringraziamento e di tutta l’Amministrazione Comunale, va a tutti quei Rappresentanti dello Stato che hanno donato la loro vita per offrire alle nuove generazioni un futuro migliore, che ha nei giudici Falcone e Borsellino, due icone della legalità. Don Gallo, grande figura dei tempi nostri, rivolgendosi ai ragazzi li esortava con queste parole: “Organizzatevi perché abbiamo bisogno della vostra forza. Studiate perché abbiamo bisogno della vostra intelligenza”. Sulla base di questi profondi convincimenti prende forza il nostro progetto La città che noi vogliamo”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*