Occhio alle truffe tipiche dell’orologio, anziano è una vittima a Perugia

Danneggiano percorso verde, minorenni denunciati

Alcune mattine fa, ad Ellera, un anziano, in quel momento alla guida della propria autovettura, ha avvertito un colpo proveniente dalla portiera anteriore del lato del passeggero.
Non rendendosi conto di cosa fosse accaduto, ha arrestato la marcia ed è subito stato affrontato a brutto muso da una giovane vestita in modo piuttosto elegante.

La donna ha sostenuto che l’anziano l’aveva urtata col proprio veicolo, colpendole l’orologio e danneggiandolo seriamente.
Ha aggiunto che si trattava di un oggetto di grande valore e che la sua riparazione sarebbe stata certamente molto onerosa.

Inoltre, ha ammonito l’uomo affinché non chiamasse le forze dell’ordine, poiché, a suo dire, per un incidente del genere egli avrebbe potuto subire perfino il ritiro della patente.
Il soggetto si è talmente spaventato che si è affrettato a definire bonariamente la vicenda, offrendo all’avvenente truffatrice una notevole somma a titolo di risarcimento danni.

Così, con questo espediente, la donna ha spillato all’incolpevole anziano diverse centinaia di euro.
Solo dopo qualche giorno, riflettendo sull’episodio, l’uomo ha capito di essere stato truffato e si è confidato con un conoscente, che ha chiamato il 113.

La Polizia raccomanda, ancora una volta, di prestare attenzione a questi e ad altri analoghi stratagemmi.
Si rinnova l’invito a chiamare le forze dell’ordine al minimo sospetto, poiché tanto basta per indurre qualsiasi malintenzionato a desistere da eventuali propositi truffaldini.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*