NORDAFRICANO SI SCAGLIA CONTRO GLI AGENTI, ARRESTATO

(UJ.com3.0) PERUGIA – Ieri pomeriggio in occasione di un servizio mirato alla repressione dei reati predatori nei punti sensibili della città, un equipaggio del Reparto Prevenzione Crimine Umbria-Marche ha tratto in arresto un tunisino per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali. Nel corso di un pattugliamento appiedato nei pressi di Piazza del Bacio in zona stazione, gli agenti si sono imbattuti in un maghrebino che stazionava su delle scalette all’interno di un porticato. Alla semplice richiesto di fornire dei documenti identificativi l’uomo mostrava evidenti segni di insofferenza, rifiutandosi in un primo momento per poi cercare in un secondo tempo con una mossa repentina di dileguarsi tra le numerose vie di fuga presenti nel comprensorio.

Subito inseguito dai poliziotti, il maghrebino nella fuga concitata investiva un vigilante che prestava servizio di portierato nel condominio, il quale riportava a seguito di ciò una ferita al costato, per poi essere subito dopo abbrancato dagli agenti, che nonostante i ripetuti tentativi da parte del nordafricano di colpirli con calci e pugni, riuscivano comunque ad immobilizzarlo in sicurezza nell’autovettura di servizio. Condotto in Questura, dagli accertamenti AFIS è emerso che il maghrebino in questione, B. S. H. tunisino del 1987 senza fissa dimora ed irregolare sul territorio nazionale, annoverava a suo carico diverse segnalazioni per reati inerenti le sostanze stupefacenti. Veniva quindi tratto in arresto per i reati di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali, ed informato dell’accaduto il p.m. di turno disponeva per lui il giudizio direttissimo da celebrarsi nella mattinata di domani.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*