Non crede che figlio si sia laureato, la grigliata finisce con una denuncia

Danneggiano percorso verde, minorenni denunciati

Una tranquilla serata estiva, in cui un gruppo di filippini si era riunito per fare una grigliata, si è conclusa con un violento litigio. Ieri mattina, infatti, si è presentato in Questura un cittadino filippino per raccontare un episodio molto singolare.

Stando a quanto ha denunciato, qualche sera fa egli aveva partecipato ad una grigliata con alcuni amici connazionali, che si è svolta presso un appartamento di Madonna Alta.
La serata è trascorsa in allegria, fino a quando uno di loro non ha raccontato al denunciante che il proprio figlio – il quale vive ancora nelle Filippine – si era appena laureato.
L’uomo gli ha allora chiesto notizie circa il corso di studi seguito dal ragazzo e, quando si è sentito rispondere che si trattava di Criminologia, è scoppiato a ridere.

Egli era infatti convinto che nelle Filippine non esistesse tale corso di laurea e che quindi il suo amico avesse inventato una frottola per vantarsi col resto della comitiva.
Ma il padre del neolaureato non ha preso affatto bene l’umorismo del suo connazionale.
Infatti, come quest’ultimo ha raccontato alla Polizia, ha subito afferrato la paletta in acciaio utilizzata poco prima per la grigliata e lo ha colpito più volte al capo.

A seguito dell’accaduto, l’aggredito se l’è cavata con qualche contusione e con cinque giorni di prognosi, ma ha comunque deciso di non farla passare liscia all’amico e di denunciare tutto alla Polizia.
A questo punto, il filippino aggressore è stato deferito all’A.G. con l’accusa di lesioni personali.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*