Specializzazioni mediche: serve una riforma del concorso

medico(UJ.com3.0) ROMA – Pubblichiamo quanto ricevuto da Lucia Ponticiello medico che ha aderito all’iniziativa Pro-concorso nazionale.

Scrivo a nome di tanti studenti di medicina che si apprestano a finire il proprio percorso di laurea e di tanti che sono già giovani medici. Dopo la laurea c’è un concorso per entrare in specializzazione. In Italia questo concorso è un concorso LOCALE, ANNUALE, che permette alla commissione di non premiare i candidati più meritevoli ma i candidati più “presentati” da qualcuno o che per anni hanno fatto gli schiavi del professore che quell’anno è in commissione.

Abbiamo realizzato un video esplicativo in collaborazione con gli studenti di tutta Italia, il video già conta quasi 5000 visualizzazioni in soli 2 giorni. https://www.youtube.com/watch?v=TClt2stU9VM

Il concorso attuale è basato su 3 parametri

-CURRICULUM
(fino a 25 punti) basato su voto di laurea, tesi, attività extra e pubblicazioni

-PRIMA PROVA SCRITTA (fino a 60 punti) uguale per tutti, 60 domande prese da un pool che viene fornito 2 mesi prima. Risultato tutti fanno 60 perché imparano le domande a memoria

-SECONDA PROVA SCRITTA (un tema con traccia diversa per ogni candidato)

NON è un sistema meritocratico

– CURRICULUM a parte il voto di laurea, il sistema permette di assegnare fino a 7 punti per la tesi, in base alla qualità. Parametro assolutamento soggettivo che si può ben giocare a favore del candidato da fare entrare.

Attività extra sono delle lezioni in più di quella materia o congressi a cui la maggior parte va (quindi tutti hanno i 3 punti). Pubblicazioni? Chi le ha? Pochi, e chissà chi.

-PRIMA PROVA abbiamo detto inutile perché tutti fanno 60

-SECONDA PROVA SCRITTA Da me sai come funziona? Ci sono le buste chiuse, con codice a barra: sembrerebbe tutto anonimo e trasparente.

Invece no, perché la traccia è diversa per ogni candidato. E sai cosa il candidato che ha il suo prof in commissione?

Alla fine del compito, il candidato dice al suo prof “Prof io ho fatto la traccia dell’Anemia”.

Casualmente, quando viene aperta la busta da parte della commissione, al compito che tratta dell’anemia viene assegnato un punteggio di 15/15.

Se a chi non deve entrare si mette un punteggio di 2-3 punti, bene, quel candidato è fuori.

Da mesi si parla di una possibile riforma del concorso di ammissione alle scuole di specializzazione mediche.

E’ stato proposto al Ministero da un gruppo nato su Facebook, dall’aggregazione di oltre 5000 persone, un concorso NAZIONALE con un’unica prova, oggettiva a risposta
multipla. Come avviene in Spagna, in Portogallo e tutti gli altri paesi civili europei.

E’ un’assurdità che nel 2013 uno studente debba fare lo schiavetto del prof durante gli ultimi anni del corso di studi e negli anni tra la laurea e il concorso in cui entrerà
finalmente (nelle specializzazioni più ambite l’attesa è anche di 3-4 anni, in cui si lavora gratis per il professore)

Non voglio, per entrare nella scuola che vorrei frequentare, dover fare come quel ragazzo che 2 anni fa andò a raccogliere le olive nella tenuta del suo professore durante il
weekend (a proposito, era il secondo anno e poi entrò)

Non voglio vivere sulla mia pelle storie come quella di un ragazzo a Cardiologia chiamato dal direttore della scuola per dirgli “Ho letto il tuo compito giusto per curiosità, il migliore che ho letto, da anni. Però devi ancora aspettare”.

Non voglio che nessun raccomandato mi passi davanti, non voglio che al mio compito venga messo un punteggio basso senza leggerlo per farmi fuori.

Voglio essere giudicato con una prova uguale per tutti. Chi è più bravo, sceglie prima degli altri anche la sede in cui frequentare quella scuola.

Anche perché al minimo sentore di una riforma, subito si sono formati gruppi di studenti coinvolti nel sistema attuale di corruzione, che magari si son sentiti levare il posto che già sentivano proprio, che chiedono una riforma sì, ma che parta tra 6 anni. “Si faccia pure la riforma, ma non tocchi me”. Gente (tanti miei compagni, che alcuni so per certo anche io che l’anno prossimo entreranno) che dice “Se poi faccio un punteggio basso, e gli altri vengono a Roma, e io finisco a Catanzaro, io mi ammazzo”. Bella
generazione di ventenni che sta crescendo.

Testimonianze di ingiustizie

http://www.studenti.it/universita/nius/diventare-medico-l-inferno-degli-specializzandi-fra-soprusi-e-raccomandazioni.php

http://www.studenti.it/universita/nius/io-in-fila-da-sette-anni-per-diventare-medico.php

http://www.studenti.it/universita/nius/io-finita-dietro-l-amica-dell-imprenditore-della-sanita.php

http://www.studenti.it/universita/nius/io-scavalcato-dai-signor-nessuno-in-due-universita.php

http://bari.ilquotidianoitaliano.it/cronaca/2012/03/news/universita-nuovo-scandalo-a-medicina-vincitori-pubblicati-prima-del-concorso-7975.html/

http://www.ilmattino.it/napoli/citta/napoli_inchiesta_choc_alla_federico_ii_primario_corrotto_con_una_bmw/notizie/117789.shtml

http://ilpiccolo.gelocal.it/cronaca/2012/05/13/news/filmata-mentre-riceve-le-tracce-per-il-concorso-all-ospedale-1.4504979

http://messaggeroveneto.gelocal.it/cronaca/2012/05/12/news/concorso-truccato-primario-indagato-1.4497724

http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2009/06/27/specializzazione-oculistica-tutti-posti-ai-figli-dei.html
http://www.lastampa.it/2010/10/04/cronaca/concorso-truccato-ma-lo-stipendioarrivava-lo-stesso-bflkDArFXRD8RFifkjvl1N/pagina.html

http://torino.repubblica.it/dettaglio/Cosi-ho-truccato-il-concorso-all-ateneo/1556153
http://www.repubblica.it/2008/12/sezioni/scuola_e_universita/servizi/torino-concorso-truccato/torino-concorso-truccato/torino-concorso-truccato.html

Grazie se accoglierete la richiesta mia e di tanti altri ragazzi che non hanno Santi in Paradiso.

Se i media ne parlano, forse il ministro Carrozza firmerà PRIMA il decreto ministeriale che finalmente, dopo anni, porterà a questa riforma attesa da molti

https://www.facebook.com/groups/petizionespecializzazionimediche/

SAREMO A ROMA IL 14 MAGGIO alle ore 10, DAVANTI A PALAZZO MONTECITORIO, PER MANIFESTARE PER I NOSTRI DIRITTI:

– UN CONCORSO NAZIONALE subito per dire basta al sistema marcio di ammissione
attuale.

L’attuale concorso può sembrare una cosa seria ma è solo un teatrino. Perché di teatro si tratta: c’è chi riempie di crocette un foglio e di parole un altro, c’è chi fa finta di correggere dei compiti ma il finale è già stato scritto ogni anno…

Eliminare qualunque tipo di prova non valutabile in maniera oggettiva (come l’attuale seconda prova) e NAZIONALIZZARE il concorso sono strategie imprescindibili per premiare il MERITO e tutelare la Trasparenza!

Saremo in piazza anche per manifestare per: – l’adeguamento della spesa per la formazione medica specialistica, E’ NECESSARIO AUMENTARE I POSTI, NON E’ POSSIBILE CHE IN ITALIA CI SIANO 9000 LAUREATI ALL’ANNO E I POSTI SIANO 4500 PER LE SPECIALIZZAZIONI

IL 50% RIMANE AD ASPETTARE.. QUEST’ATTESA NON E’ PIU’ CONCEPIBILE!

– l’accorciamento dei tempi tra la laurea e l’accesso al mondo del lavoro, come in Europa

– rivedere il trattamento previdenziale degli specializzandi

– sostenere l’accesso alla ricerca

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*