Nascondeva cocaina sottoterra, arrestato albanese

Trentotto grammi di stupefacente destinati al mercato tifernate, interrati e coperti da diversi oggetti in disuso

Spacciatore di Ponte Rio arrestato nuovamente dai Carabinieri

Nascondeva cocaina sottoterra, arrestato albanese

Nascondeva lo stupefacente in un fondo attiguo alla sua abitazione, diviso da un muro di confine. Questo lo stratagemma architettato da un cittadino albanese per eludere i controlli della Polizia, ed eventualmente uscirne pulito. Residente a San Giustino, da pochi mesi sul territorio nazionale, il ventiseienne, incensurato, aveva messo in piedi un fiorente mercato dello spaccio di cocaina.

Operava tranquillo e sicuro, convinto che la sua “trovata” gli consentisse di non essere scoperto. Gli agenti del Commissariato di Città di Castello lo hanno colto in flagranza, arrestandolo, mentre recuperava un barattolo di vetro con all’interno diverse dosi di cocaina, già pronte per la vendita. Trentotto grammi di stupefacente destinati al mercato tifernate, interrati e coperti da diversi oggetti in disuso, in maniera tale da renderne difficoltosa l’individuazione. Precauzioni risultate insufficiente. L’uomo è stato associato al carcere perugino di Capanne.

Nascondeva cocaina

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*