Movida a Perugia controlli polizia, 5 arresti e 8 denunce 159

ANCHE UN ALBANESE CON COCAINA E OLTRE MILLE EURO NELLE MUTANDE

Senza biglietto sul bus, insulta conducente e aggredisce polizia a Perugia

Movida a Perugia controlli polizia, 5 arresti e 8 denunce 159

PERUGIA – E’ più che positivo il bilancio dei risultati ottenuti all’esito dei controlli straordinari delle zone della movida del Capoluogo pianificati dal Questore di Perugia Francesco Messina su disposizione della Direzione Centrale Anticrimine della Polizia di Stato. Il piano di alto impatto ha coinvolto le Squadre Mobili di numerose Questure sull’intero territorio nazionale coordinate dal Servizio Centrale Operativo. Il progetto, che aveva come obiettivo il contrasto al fenomeno dello spaccio di stupefacenti negli ambienti frequentati da giovani e giovanissimi, ha visto impegnati anche i poliziotti della Squadra Mobile di Perugia con l’ausilio degli equipaggi del reparto Prevenzione Crimine.

Decine le pattuglie impiegate affiancate dai poliziotti specializzati nelle attività investigative. Nel corso dei servizi sono state 159 le persone controllate. Di queste, 39 sono risultati gravati da precedenti e pregiudizi di polizia. 5 gli arrestati e 8 i denunciati a piede libero; 89 i veicoli controllati.

Tra questi, un cittadino albanese dell’88 è stato arrestato ed il connazionale che era con lui è stato denunciato a piede libero per possesso ai fini di spaccio.

Il 35enne occultava negli slip 13 dosi di cocaina per un peso complessivo di 6,91 grammi e 1050,00 €. Nel corso dei controlli sono stati rintracciati ed arrestati altresì due cittadini tunisini, dell’81 e del ’76, sui quali gravava un’ordinanza di misura cautelare in carcere emessa dal G.I.P. di Perugia per spaccio di stupefacenti ed un italiano del ’66, pregiudicato per reati contro il patrimonio, sul quale pendeva un provvedimento di carcerazione per aver violato le prescrizioni detenzione domiciliare cui era sottoposto. Un cittadino tunisino dell’82, pluripregiudicato, è stato denunciato per minacce gravi e percosse commesse ai danni di un avventore all’interno di un locale di Villa Pitignano.

Altri tre stranieri, due marocchini ed un albanese sono stati denunciati per minacce aggravate, danneggiamento aggravato e lesioni dopo che, allontanati dai dipendenti di un locale di Balanzano per la loro condotta molesta, si sono ripresentati poco dopo e, armati di bastoni, hanno mandato in frantumi la porta di vetro dell’ingresso per tentare di entrare. Ad un 22enne italiano fermato a bordo di un veicolo privo di revisione, è stata sottoposta a sequestro amministrativo l’auto. Un marocchino del ’78 ed un italiano del ’91, trovati in possesso rispettivamente di 3,06 e 0,42 grammi di hashish è stato contestato il possesso ad uso personale. (Comunicato Questura)

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*