Morte Via Di Lorenzo, nessuna violenza, si attende l’autopsia

PERUGIA – Khemiri Larbi, detto Choukri, è il tunisino quarantenne trovato morto martedì pomeriggio in via Fiorenzo di Lorenzo. L’uomo, al contrario di quanto si era detto, non è stato ucciso da qualcuno, ma molto probabilmente dalla droga. E’ quanto accertato dalle forze dell’ordine. Choukri consumava droga da anni ed era conosciuto come tossico. Polizia e carabinieri lo conoscevano.

Sul suo corpo, il medico legale Massimo Bilancia non ha visto segni che facciano pensare a una morte violenta. Il sangue sul volto risulta compatibile con un malore, provocato forse da un’overdose.

La certezza che si possa trattare di overdose si potrà avere, eventualmente, solo dopo l’autopsia che si dovrebbe svolgere domani, dopo il conferimento dell’incarico da parte del pm Giuseppe Petrazzini al medico legale.

Sabato alcuni residenti via di Lorenzo avevano richiesto l’intervento delle forze dell’ordine per una lite.

In quella discussione, ritengono gli investigatori, potrebbe essere rimasto coinvolto anche il tunisino. Circostanza questa che inizialmente ha fatto pensare al fatto che potesse essere morto a seguito delle botte prese.

L’uomo è morto proprio la sera in cui è stato visto vivo per l’ultima volta: identificato dai carabinieri dopo la violenta lite.

Per due giorni il silenzio, finché non è stato trovato da un altro tossicodipendente che aveva scelto quel posto per consumare la dose.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*